Welcome to 0585news   Click to listen highlighted text! Welcome to 0585news
3:34 pm - mercoledì Settembre 18, 2019

Sanità, è scontro tra Forza Italia e Partito Democratico per la chiusura del punto nascite

510 Viewed redazione 0 respond
pontremoli ospedale
Spread the love

Botta e risposta a Pontremoli fra Forza Italia e il Partito Democratico.

A scatenare lo scontro è stata una nota inviata alla stampa da Juri Gorlandi, coordinatore regionale della giovanile di Fi, nella quale si legge: “Le proteste dei cittadini hanno evitato la chiusura del punto di nascita di Piombino. Anche in Lunigiana, al tempo della chiusura del punto nascite di Pontremoli, ci eravamo mobilitati, ma la Regione ci aveva risposto che non si poteva fare nulla per impedire che succedesse. Oggi invece, quello che non è stato possibile per noi, è possibile per gli altri: meglio per Piombino, intendiamoci, ma mi viene da chiedere al PD se per caso non si tratti di un ravvedimento in prossimità delle elezioni regionali”.

Replica il coordinamento del Partito Democratico della Lunigiana composto da Francesco Mazzoni e Giovanni Schianchi: “É grave e irresponsabile – scrivono i due – fare campagna elettorale sulla pelle e sulla salute delle persone. Sulla sanità in Lunigiana e a Massa Carrara Forza Italia non ha un’idea ben precisa, ma sa soltanto “urlare”, cercando di far leva sulle situazioni più difficili, sulle paure, sulle aspettative e sui diritti delle persone. Non è questo il nostro modo di intendere l’impegno al servizio della comunità e della cosa pubblica. Il diritto alla salute è una cosa seria e la politica ha il dovere di garantirlo. Con i loro slogan, gli esponenti lunigianesi di Forza Italia non danno alcun contributo e non fanno il bene del territorio. Prima di tutto ci vuole un’operazione verità: la Regione dimostra nei fatti di investire sulla sanità Lunigianese. Che cosa ne pensano gli amici di Forza Italia della Lunigiana sui 21 milioni di euro che Regione Toscana ha destinato per la sicurezza e per la funzionalità degli ospedali di Pontremoli e di Fivizzano?”

“Chi ha a cuore il futuro della Lunigiana – si legge nella nota – deve andare alla radice dei problemi: domandiamoci perché i giovani non mettono su casa in Lunigiana.
Lavoriamo per valorizzare il territorio, per creare ricchezza, per fare in modo che i giovani possano lavorare in Lunigiana trasformando in opportunità le bellezze e la tipicità. Nello specifico, sulla sanità, la politica, quella seria, deve preoccuparsi di garantire ai cittadini servizi di qualità. Visto che parlano del punto nascita di Pontremoli, Forza Italia dica quali risultati ha ottenuto con la sua azione politica. E così su tutte le altre questioni su cui ha cercato di “muovere le piazza” senza mai fare una proposta concreta e costruttiva. Senza rendersi conto che queste continue uscite gettano discredito sulla professionalità e sull’eccellenza di tanti operatori sanitari, facendo un danno ai nostri ospedali e dando la falsa immagine di un servizio che non funziona. Anche con queste “sparate”, Forza Italia dimostra di non avere la classe dirigente e la maturità istituzionale per poter governare una grande Regione come la Toscana. Noi continuiamo ad ascoltare le persone, a capire quali sono i problemi, a studiarli con chi ha le competenze, a individuare soluzioni concreto in stretto raccordo con Regione Toscana, con l’assessore Saccardi e con il consigliere regionale Giacomo Bugliani”.

Ma non è finita qua. Gorlandi invia una nuova comunicazione in cui sostiene che il Pd sia scollegato dai bisogni della comunità lunigianese. “Quando leggo i comunicati del PD, in risposta ai miei, mi accorgo di quanto questo partito sia lontano dalla realtà. Penso che quando scrivono siano scollegati.Non sono le mie parole sulla sanità a fare male alla Lunigiana, ma il loro operato, il buco asl da 420 milioni, il taglio del punto nascita di Pontremoli, il taglio dell’infermiere sull’automedica, lo spostamento del pet. Questi non sono discorsi, ma sono fatti e voglio chiedere a Manenti, non al PD Lunigiana, ma al segretario provinciale, cosa ha fatto per evitarlo. Se noi non siamo all”altezza lo diranno gli elettori, non quattro dirigenti stagionati, autoreferenziali, referenti di un partito che ha fatto danni incalcolabili. Caro PD, ti mandiamo a casa perché sei diventato il partito delle élites, di cui si sente migliore, di chi giudica, ma non vuole essere giudicato”. Insomma, oltre alla sanità in ballo sembrano esserci le elezioni regionali in programma per il 2020. Lo scontro è aperto. E non sembra destinato ad esaurirsi nel breve termine.

Don't miss the stories follow0585news and let's be smart!
Loading...
0/5 - 0
You need login to vote.

CARRARA,visite gratuite nelle farmacie comunali

INTERPELLANZA SUL SENSO UNICO ISTITUITO IN VIA FORTINO DI S. FRANCESCO.

Related posts
Comments are closed
Click to listen highlighted text!