Welcome to 0585news   Click to listen highlighted text! Welcome to 0585news
10:30 am - lunedì Ottobre 14, 2019

REPLICA A MONS. GIOVANNI SANTUCCI VESCOVO DI MASSA CARRARA

989 Viewed redazione 0 respond

Egregio Direttore, non ho dubbi sul fatto che una replica al Vescovo di Massa Carrara Mons.Giovanni Santucci sia dovuta, principalmente per due motivi, il primo sicuramente per la mia fedele appartenenza al mondo cristiano e l’altro per la richiesta  di una replica che molti cittadini mi hanno rivolto in questi giorni.

E poi, mi si permetta una considerazione che viene spontanea : Se il Vaticano, come asserito dal Papa in questi giorni, è impegnato a propagandare il Nuovo Umanesimo che riconosce la centralità dell’uomo e non più di Cristo, è normale e scontato che in questo momento all’interno del mondo cattolico vi sia in atto un confronto aperto, dovuto principalmente al senso di smarrimento e disorientamento che ha colpito molti fedeli ancora  attaccati alle tradizioni cristiane e ad uno stile di vita e di pensiero che pone ancora al centro solo e sempre nostro Signore Gesù Cristo.

Oggi, qualsiasi intervento o posizione assunta pubblicamente  su questioni religiose da politici o da semplici cittadini, non si può liquidare tacciandolo semplicemente di provocazione, ma deve essere o diventare un contributo importante per la causa cristiana affinché si possa agire con trasparenza e determinazione di fronte a tutti i fedeli e non fedeli, che oggi hanno bisogno più che mai di una guida sicura che garantisca loro, senza se e senza ma, la continuazione di quei valori antichi cristiani di solidarietà, fratellanza e amore che nell’attuale società stanno purtroppo scomparendo.

In questo ambito, voglio chiarire che  la mia richiesta al Vescovo non è stata assolutamente una provocazione, ma più semplicemente un appello come da figlio al padre e quindi da fedele al massimo rappresentante della Diocesi, affinché lo stesso,  intervenisse per riportare l’ordine spirituale, chiarendo ai blasfemi i nostri concetti legati al rispetto per gli altri e quindi anche ai simboli religiosi e conseguenti punti di riferimento, come più o meno il Vescovo ha fatto pubblicamente con la nostra Amministrazione Comunale in occasione dell’ esposizione del quadro blasfemo nella sala della Provincia di Massa Carrara, quando la sua tirata d’orecchie ci ha fatto sentire davvero in colpa di fronte a tutta la città. L’impegno a far capire  agli infedeli e agli atei, come in questo caso, persone che si dichiarano convintamene comunisti, non deve essere occasionale, a tempo determinato o part time, ma richiede uno sforzo costante e continuo sul tessuto sociale e in tutti gli ambiti, lavorativi, familiari, scolastici, politici e partitici della nostra società, quindi non un gioco, un divertimento , ma un impegno concreto per la  causa Cristiana, perché oggi  si dibatte sulla blasfemia, ma  domani, magari, dovremo fare i conti con situazioni ben più pesanti.

Il Vescovo, nella sua conclusione, scrive che deve essere la politica ad intervenire su queste iniziative e mi chiede se abbiamo forse paura di comprometterci e qua davvero mi meraviglio della sua carenza d’ informazione , rispetto a tutte le iniziative intraprese e realizzate dall’attuale amministrazione e per la verità, in alcuni casi, anche dalla precedente : Appello a tutti gli insegnanti di esporre il Crocifisso nella aule delle scuole; Affissione di simboli religiosi all’interno del comune, compreso il Crocifisso che dopo 40 è ritornato all’ingresso del palazzo; Realizzazione del presepe al primo piano del comune, per non parlare dei provvedimenti che il nuovo Consiglio Comunale ha adottato per eliminare il degrado ripristinando il decoro. Mi sembra che la battaglia contro l’indecenza, il nudismo, la presenza delle prostitute e dei transessuali sul territorio,  la stiamo combattendo da soli contro tutti, televisioni, attrici e attori, subrette varie,  personaggi pubblici, ecc ecc…, per non parlare dell’impegno profuso sul sociale con iniziative di solidarietà nei confronti dei bisognosi.

 E lei Monsignor Giovanni Santucci, Vescovo della Diocesi  di Massa Carrara e punto di riferimento mio e di tutti i fedeli, dov’ era nel frattempo ?

Senza nessun rancore e nella speranza di una migliore futura collaborazione, cordialmente la abbraccio

Stefano Benedetti

Fedele Cristiano

Presidente del Consiglio Comunale

Don't miss the stories follow0585news and let's be smart!
Loading...
0/5 - 0
You need login to vote.
Filed in

La Lega Giovani Massa Carrara continua a crescere. Ecco le nuove nomine.

Bugliani: «Pronto alla battaglia per i paesi a monte»

Related posts
Comments are closed
Click to listen highlighted text!