Welcome to 0585news   Click to listen highlighted text! Welcome to 0585news
7:06 am - giovedì Agosto 22, 2019

Presentato il nuovo calendario dei carabinieri

52 Viewed redazione Commenti disabilitati su Presentato il nuovo calendario dei carabinieri
Spread the love

Un’opera di un artista straniero per ogni mese accanto alle tavole stilizzate di Ugo Nespolo che raccontano i moltissimi ambiti in cui si svolge l’attività dei carabinieri: questo è il calendario 2018 dell’Arma,

presentato alla stampa locale dal comandante del distretto provinciale di Massa Carrara, tenente colonnello Massimo Rosati. La prima ufficiale a livello nazionale c’è stata pochi giorni fa al Maxxi di Roma alla presenza dei curatori del progetto: Philippe Daverio, Ugo Nespolo e l’Art Director Silvia Di Paolo e del comandante dell’Arma dei carabinieri, generale Tullio Del Sette che ha scritto anche la prefazione contenuta nelle pagine del calendario ed è la voce narrante del video che presenta il calendario 2018, mostrato stamani alla caserma La Plava di Massa. Il comandante Rosati ha ricordato: “ La tiratura ha raggiunto un milione e trecentomila copie, segno che ormai il calendario dei carabinieri è diventato un oggetto di culto molto amato e ricercato, esposto con orgoglio. Praticamente quasi tutti gli uffici e gli esercizi pubblici ne possiedono una copia. Il calendario dell’Arma è molto amato anche all’estero, tanto è vero che ben 11000 copie vengono stampate in lingue straniere che aumentano ogni anno. Quest’anno sono state create le versioni in giapponese, cinese e russo. Il calendario dei carabinieri nacque nel 1928 e da allora testimonia nelle sue tavole la storia d’Italia. L’edizione di quest’anno ha voluto mettere in evidenza il lavoro dei carabinieri nelle missioni in altri paesi e i più importanti valori etici e sociali a cui i carabinieri fanno riferimento dall’impegno per l’ambiente alla sicurezza personale e sociale, dalla tutela delle categorie deboli all’ integrazione multiculturale, dal valore della tradizione alla libertà di espressione, alla libertà di riunione, alla cooperazione internazionale, dalla tutela del patrimonio culturale, a quella dei minori, dall’ ordinata convivenza civile all’identità culturale.” . Per ogni tema una raffigurazione simbolica realizzata da un artista diverso per ciascuno dei dodici paesi scelti tra i molti in cui l’Arma ha svolto il suo lavoro alle quali si aggiungono alcuni pregevoli realizzazioni grafiche della Di Paolo e la copertina curata da Ugo Nespolo.

Don't miss the stories follow0585news and let's be smart!
Loading...
0/5 - 0
You need login to vote.
Filed in

Il sogno di Nikki Costa, da Gragnola a Sanremo

Accordo di programma Massa Carrara, Mazzeo (Pd): “Grande risultato, si concretizza piano strategico della Costa”

Related posts
Comments are closed
Click to listen highlighted text!