Welcome to 0585news   Click to listen highlighted text! Welcome to 0585news
5:21 pm - domenica Luglio 21, 2019

Manca personale al Genio Civile di Massa dopo i licenziamenti per assenteismo

480 Viewed redazione 0 respond
Spread the love

Mesi per una pratica relativa a una sanatoria.

Tempi biblici per ogni altro tipo di certificazione: questa è la pesantissima realtà del settore imprenditoriale edile nella provincia di Massa Carrara, dopo l’indagine dei carabinieri del settembre 2018 che portò al licenziamento per assenteismo di un alto numero di impiegati del Genio Civile di Massa. Nessun reintegro di personale e quindi una rallentamento inevitabile di tutti i percorsi burocratici che stanno alla base del lavoro di liberi professionisti, imprenditori e rivenditori. Sono proprio questi ultimi a segnalare l’anomalia e a sottolineare come la situazione sia passata nell’indifferenza della Regione Toscana causando ricadute negative sul territorio dal punto di vista economico e disagi, costi e disservizi che gravano sull’intera popolazione della provincia di Massa Carrara.

Mancano tecnici e personale amministrativo al Genio Civile, in sostituzione di quelli licenziati, e gli attuali impiegati non possono evadere in tempi accettabili tutte le pratiche “ E’ intollerabile che per pratiche relative a sanatorie occorrano diversi mesi – hanno fatto sapere da Comfimi Massa Carrara – per depositi ed autorizzazioni si debba interloquire con uffici di altri settori provinciali,per verifiche i tecnici devono sostenere trasferte che si aggiungono ai costi sostenuti dai cittadini, per accesso agli atti si debba attendere settimane e soprattutto che gli uffici di Massa non abbiano responsabili tecnici a cui rivolgersi per valutazioni e scelte progettuali che normalmente si eseguono tramite confronto diretto e soprattutto che non sia presente in pianta stabile un dirigente. Inoltre il sistema Portos per la trasmissione telematica delle pratiche, e’ perennemente in manutenzione e rende impossibile l’inoltro delle pratiche anche per molti giorni con la conseguenza di ritardi per la presentazione di pratiche di inizio lavori nei cantieri.Una situazione che ha dell’incredibile soprattutto considerando che prima dell’inchiesta sui furbetti del cartellino gli uffici del Genioffrivano un efficiente servizio di supporto tecnico/amministrativo. “.

Don't miss the stories follow0585news and let's be smart!
Loading...
0/5 - 0
You need login to vote.

Azienda sottrae ricavi al fisco: maxi-sequestro preventivo

gastronomia, musica e voglia di stare insieme: tutto pronto per la Festa dell’Unità a Ca’ Michele

Related posts
Comments are closed
Click to listen highlighted text!