Welcome to 0585news   Click to listen highlighted text! Welcome to 0585news
5:45 pm - domenica Luglio 21, 2019

Lo sciopero del marmo parte dalla Toscana

569 Viewed redazione 0 respond
Un momento delle operazioni dei vigili del fuoco sul costone franato di una cava del bacino di Colonnata, 15 aprile 2016. ANSA/ UFFICIO STAMPA VIGILI DELò FUOCO +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++
Spread the love

I lavoratori del settore lapideo tornano ad alzare la voce e la protesta parte dalla Toscana.

Sul tavolo c’è lo stallo sul rinnovo del contratto nazionale per 25mila lavoratori del settore. Lo hanno spiegato i sindacati Feneal-Uil, Filca-Cisl e Fillea-Cgil alle associazioni datoriali Marmomacchine Confindustria e Anepla. La mobilitazione unitaria nazionale, partirà da Carrara e si prolungherà nelle prossime settimane su tutto il territorio nazionale con un pacchetto di otto ore di sciopero, blocco degli straordinari e della flessibilità e una mobilitazione.

I sindacati spiegano che per i lavoratori del settore non è arrivato “alcun segnale di avanzamento nel merito”. Tra le “condizioni irricevibili” denunciate dalle organizzazioni sindacali c’è l’aumento del ricorso ai “contratti a tempo determinato e in somministrazione, con l’introduzione di causali troppo ampie e la richiesta di portare fino al 30 per cento il limite dei contratti precari per azienda, in deroga alla normativa nazionale”.

Don't miss the stories follow0585news and let's be smart!
Loading...
0/5 - 0
You need login to vote.
Filed in

Lavoro a rischio al “Bistrot”, scatta lo stato di agitazione

CARRARA,Basta gadget e buoni pasto, ai giovani serve lavoro. Con-Vivere li paghi»

Related posts
Comments are closed
Click to listen highlighted text!