Welcome to 0585news   Click to listen highlighted text! Welcome to 0585news
1:26 pm - lunedì Giugno 17, 2019

Grande successo del concerto lirico “E lucevan le stelle dei Fratelli delle Scuole Cristiane e doni all’Ospoedale del Cuore e Casadi Riposo Ascoli di Massa

412 Viewed redazione 0 respond

Grande successo ha avuto “E lucevan le stelle”   il concerto  che, come annunciato,  si  è tenuto  nel teatro dei Fratelli delle Scuole Cristiane  – Scuola “San Filippo Neri a Massa.

L’evento è stato promosso   in occasione dei festeggiamenti del III Centenario della morte di San Giovanni Battista de La Salle, Fondatore dei Fratelli delle scuole cristiane avvenuta a Rouen il 7 aprile del 1719 festeggiamenti anche per i 160 anni dell’ arrivo dei Fratelli delle scuole cristiane a Massa nell’istituto San Filippo Neri.Standing ovation per   la soprano lirico Daniela Di Pippo definita dalla stampa americana:

“ la più bella voce di oggi della lirica italiana” e dalla stampa francese: “la nuova Divina”. La Di Pippo era  accompagnata dalla sua  orchestra da camera composta da Roberto Lucano – Violino,Silvano Scanziani  – Oboe,Luigi Magistrelli – Clarinetto,Ivano Brambilla – Mandolino,Carlo Maria Arosio     – Pianoforte. Il concerto si è aperto con l’intonazione da parte della soprano lirico di Pippo avvolta in un grande “tricolore” dell’inno nazionale. In piedi il numerosissimo pubblico che, con la mano destra sul cuore,anche lui  ha intonato l’inno di Mameli. Per due ore di fila senza cioè interruzioni la soprano ha cantato stupende   arie suonate :”Mio caro Babbino” (Puccini) da aria Lauretta da “Gianni Schicchi”;“Quando men vo’soletta per la via”, (Puccini) la “Bohème”; “Sola, perduta,abbandonata”  (Puccini) da aria “Manon Lescaut”; “Vissi d’arte, vissi d’amore” ”  (Puccini) preghiera (Tosca), atto II , da “Tosca”; “un bel dì vedremo” ”  (Puccini) aria (Butterfly), atto II, da “Madame Butterfly”; “Tu? Piccolo Iddio!Amore, Amore mio”   (Puccini) aria (Butterfly), atto III, da “Madame Butterfly”;“Casta Diva” (Bellini) da aria(Norma), da “Norma”; “Ebben n’andrò lontana” (Catalani) ) romanza (Wally), atto I, da “la Wally”; “Racconto di Maddalkena” (Giordano) aria (Maddalena), da “Andrea Chenier”; “Voi lo sapete, o mamma” (Mascagni) romanza (Santuzza), da “La Cavalleria Rusticana”; “Voglio vivere così” (D’Anzi); “Tu che m’hai preso il cor” (Lehart) ) il paese del sorriso; “La Vergine degli Angeli” (Verdi) aria (Leonora), atto II, da “la Forza del Destino”; “Ave Maria” (Verdi) aria dall’opera “Otello”; “Ave Maria” (Palloni) alla mia Beata Maria; “O’ sole mio” (Di Capua); “I’ te vurria vasà” (Di Capua); “Core ‘ngrato” (Codiferro);”Torna a Surriento” (De Curtis). A seguire  l’omaggio al Maestro Ennio Morricone  – Premio Oscar alla carriera febbraio 2007  – con  “Dividi questo pane, dividi questo vino” da “ C’era una volta il West” – Terra mia. Finale a sorpresa: la soprano ha intonato  prima “Il padrino” di Nino Tota poi la “Tarantella” di Rossini poi uno dei  “pezzi forti di Pavarotti” e, come lei stessa ha sottolineato,  adatto soprattutto  per un tenore e cioè “Nessun dorma”. Innegabile dire che il battimani è durato per moltissimi minuti. Ottima la regia curata dal dinamico Fratel Alberto che ha introdotto ogni pezzo con  una breve ma incisa descrizione in modo che soprattutto i non melomani  potessero bene capire il significato di ciò che poi veniva intonato. Le iniziative dei festeggiamenti in onore di san Giovanni Battista de La Salle in occasione del III Centenario della sua morte continuano in questi giorni: un gruppo di scolari con i loro insegnanti si  sono recati dai  piccoli ricoverati all’ospedale del cuore  poi a trovare i “nonni”alla Casa di riposo “Ascoli”. Cinque classi hanno dedicato la mattinata scolastica alla solidarietà .La classe prima della maestra Chiara e la seconda della maestra Elena sono andate all’OPA a portare la loro gioiosa presenza e un frigorifero all’Associazione un Cuore un mondo.Ad accoglierli Elisa Betugelli ed Enrica Legname responsabili dell’associazione e i volontari Valentina Nardini, Marcella Cardone, Maria Alberta Franchini, Cinzia Giusti, Matteo Iardella, Analia Gassani e Simona Menchini.Invece la classe Terza di fratel .Alberto, la Quarta della coordinatrice Giuliana e la Quinta di Michela si sono recate a Casa Ascoli per incontrare gli ospiti con i quali si sono intrattenuti per circa due ore allietandoli con canti, balletti, poesie in massese.A fare gli onori di casa il direttore Ermano Biselli, la caposala Elisa Centurioni e la responsabile AVO Giulia Del Giudice.Sono state consegnate tre carrozzine. I fondi necessari per l’acquisto dei doni (frigorifero e carrozzine) sono stati reperiti tramite un sorteggio (uovo di pasqua gigante), per il quale i bambini si sono dati molto da fare per piazzare più biglietti possibile.Le due feste si sono concluse con un rinfresco offerto e dall’associazione Un cuore un mondo e da Casa Ascoli. Un solo commento: educare facendo è un dei pilastri della pedagogia lasalliana insieme a quello di toucher les coeurs, educare andando dritto al cuore.

Foto:   uno scorcio del folto pubblico , i bambini all’Opa ed alla Casa Ascoli

Fratelli Massa

Don't miss the stories follow0585news and let's be smart!
Loading...
0/5 - 0
You need login to vote.

Massa,i Misteri del PAMARIO

Fivizzano,I carabinieri forestali bloccano un taglio abusivo

Related posts
Comments are closed
Click to listen highlighted text!