Welcome to 0585news   Click to listen highlighted text! Welcome to 0585news
4:41 pm - martedì Settembre 17, 2019

gastronomia, musica e voglia di stare insieme: tutto pronto per la Festa dell’Unità a Ca’ Michele

578 Viewed redazione 0 respond
Spread the love

Location perfetta per le calde serate estive, ospiti illustri a sollecitare il confronto costruttivo e la riflessione politica, buona musica, buon cibo: sono gli ingredienti che i circoli Pd di Carrara e di Bonascola, organizzatori per il secondo anno consecutivo dell’evento,

hanno voluto mettere all’interno della Festa dell’Unità che si terrà dall’11 al 21 luglio a Ca’Michele. Una festa dal valore simbolico molto importante che punta ad offrire la leggerezza di serate in clima festoso ed anche la possibilità di condivisione reale di confronti, idee e critiche al di fuori dei mondi virtuali divenuti ormai unico, distorto teatro di dialettica sociale. Lo ha spiegato, stamani, in conferenza stampa, il segretario provinciale del Pd Enzo Manenti: “E’ un appuntamento annuale importantissimo nella bellissima cornice di Ca’Michele che grazie al grande lavoro fatto da Nando Maggiani e Riccardo Pecchia della Fondazione Bordigoni, ci permette di usufruire di una struttura organizzata appositamente per accogliere sia gli spazi della festa sia quelli dei dibattiti.

Ad arricchire la festa ci sarà una serie di ospiti importanti e poi ovviamente una gastronomia ormai conosciuta e di richiamo alla quale si aggiungono quest’anno alcune specialità della Lunigiana come le foccacette, la torta d’erbi e testaroli.Alla base della festa c’è una motivazione politica che punta a creare la base del confronto e della socializzazione perche la festa fa incontrare iscritti e simpatizzanti che trovano così l’occasione di parlare di politica nel contesto giusto. Significativo anche il collegamento territoriale con tutti i circoli del Pd della provincia dalla Lunigiana a Montignoso che sono tutti invitati e coinvolti nell’evento.”

La Festa dell’Unità di Ca’Michele, coordinata da Nicola Abruzzese, ha in programma incontri e dibattiti di rilievo: dalla prima serata in cui ospiti della giornalista Manuela D’angelo saranno gli onorevoli Graziano Del Rio, capogruppo alla camera e Martina Nardi, per testimoniare la facilità di dialogo tra territoriale e nazionale, alla serata dedicata alle tematiche di interesse regionale discusse con il presidente del consiglio regionale Eugenio Giani e con il consigliere regionale Giacomo Bugliani. Ancora dibattiti importanti nell’incontro con i sindaci di Reggio Calabria, di Livorno e di Parma, Giuseppe Falcomata, Luca Salvetti e Roberto Valettini, per un’analisi sui percorsi politici personali di ognuno all’interno della pubblica amministrazione e per un confronto tra le differenti realtà da loro amministrate in relazione ai problemi legati alle ultime finanziarie. Una serata dedicata alle conquiste in ambito di diritti civili che avrà come ospite Monica Cirinnà e un dibattito sulle tematiche ambientale con l’ex ministro Edo Ronchi e il professor Riccardo Canesi per il quale è attesa anche la partecipazione della referente italiana del movimento di Greta Thunberg. Infine ci sarà una serata dedicata alle donne che parteciperanno all’assemblea costituente delle Donne Democratiche. Due appuntamenti musicali di rilievo:il 16 luglio coi Kinnara e il 18 con Joe Crovetti trio blues e poi area giochi per i bambini e musica dal vivo ad allietare ogni serata.

“ Abbiamo voluto partire dal concetto di festa e di festa dell’unità intesa come momento di spensieratezza ma anche di riflessione che favorisca il senso di comunità – ha spiegato Abruzzese – Quindi unità come stare insieme con allegria e positività che abbiamo voluto esprimere già nel manifesto realizzato per questa edizione che è cambiato nei colori per richiamare la comunità europea e il senso di appartenenza a una comunità più ampia.” Abruzzese ha aggiunto che il programma è ancora in corso di definizione e potrebbe essere modificato con l’aggiunta di ulteriori ospiti e appuntamenti anche nella fascia preserale, dalle 18,30 con incontri all’ora dell’aperitivo ai quali l’organizzazione sta lavorando.

“Il tema della festa è la festa sessa della comunità e un invito a lasciar perdere l’odio seriale dei social per tornare a un confronto reale diretto e corretto con gli altri . Il Pd deve tornare in mezzo alla gente e ritrovare tutte le persone, sia quelle che simpatizzano sia quelle che criticano purchè sia fatto nel rispetto reciproco. Il senso della festa dell’unità di oggi è proprio quello di valorizzare l’idea della condivisione e la non conflittulità. Nel nostro specifico progetto c’è poi anche l’obiettivo della valorizzazione di Ca’ Michele come struttura di grandi potenzialità per la città.”.

Don't miss the stories follow0585news and let's be smart!
Loading...
0/5 - 0
You need login to vote.

Manca personale al Genio Civile di Massa dopo i licenziamenti per assenteismo

Ravagli e Mannini sulle capre ritrovate in zona industriale

Related posts
Comments are closed
Click to listen highlighted text!