Welcome to 0585news   Click to listen highlighted text! Welcome to 0585news
5:54 pm - domenica Luglio 21, 2019

Fattura elettronica, cosa cambia dal 1° luglio 2019

522 Viewed redazione 0 respond
Spread the love

Confartigianato Imprese Massa Carrara ricorda che per quanto riguarda la fatturazione elettronica, dal 1° luglio 2019

verranno applicate le modifiche al comma 2 e al comma 4 dell’articolo 21 del Decreto del Presidente della Repubblica n. 633/1972 introdotte con il Decreto Legislativo n. 119/2018. Nello specifico cambieranno i termini di emissione e la disciplina sanzionatoria. Dopo i primi sei mesi dell’anno in cui, grazie ad una moratoria, i titolari di partita Iva hanno potuto prendere familiarità con la nuova modalità di fatturazione elettronica, a partire da luglio la fattura dovrà essere emessa entro il termine di 10 giorni dalla data di effettuazione delle operazioni. Questo limite temporale potrebbe essere esteso a 15 giorni nel caso in cui vengano approvati gli emendamenti al Decreto crescita. La nuova disciplina sanzionatoria prevede invece che, nel caso di violazione degli obblighi di documentazione e registrazione delle operazioni imponibili ai fini Iva, possa essere comminata una sanzione amministrativa compresa tra il 90 e il 180% dell’imponibile non correttamente documentato o registrato.

Per quanto riguarda la liquidazione del tributo, nel caso di violazione la sanzione sarà compresa tra 250 e 2.000 euro.

Gli Uffici della Confartigianato Imprese Massa Carrara, in Via Frassina 65/A Carrara, tel. 0585/1980393 E-Mail sedeprovinciale@confartigianato.ms.it sono a disposizione per ogni chiarimento e per l’assistenza alle imprese.

Don't miss the stories follow0585news and let's be smart!
Loading...
0/5 - 0
You need login to vote.
Filed in

AGGIORNATO IL PIANO DELLE ANTENNE DEL COMUNE DI MASSA. SI INSERISCE IL NUOVO OPERATORE ILIAD E VIENE COPERTA ANCHE LA MONTAGNA.

Cooperative di comunità: bando di Legacoop nazionale e Coopfond per promuoverle Candidature aperte fino al 31 agosto 2019 per Coopstartup “Rigeneriamo comunità”, che mira a contrastare l’abbandono delle aree interne e il degrado urbano

Related posts
Comments are closed
Click to listen highlighted text!