Welcome to 0585news   Click to listen highlighted text! Welcome to 0585news
7:27 pm - domenica Agosto 18, 2019

Cellulari e salute, i rischi sono reali: i ministeri dovranno informare la popolazione

360 Viewed redazione Commenti disabilitati su Cellulari e salute, i rischi sono reali: i ministeri dovranno informare la popolazione
Spread the love

Il Tar del Lazio ha stabilito che i ministeri della Salute e dell’Istruzione dovranno informare i cittadini sui rischi legati all’uso dei cellulari.

Andrea Micalone 21/01/2019 11:40
Stavolta non si scappa. Il Tar del Lazio, in una sentenza, ha stabilito che i ministeri dell’Istruzione e della Salute non potranno più fare finta di niente. Entro sei mesi dovranno avviare campagne di sensibilizzazione e informazione sui rischi provocati dall’uso del telefono cellulare.

Secondo sempre più studi [VIDEO], infatti, il legame tra questi oggetti e l’aumento del tumori cerebrali è ormai evidente.

Cellulari, ministeri obbligati a informare sui rischi

Il Tar del Lazio ha accolto parzialmente il ricorso dell’Associazione per la Prevenzione e la Lotta all’Elettrosmog.

Per questa ragione i ministeri dell’Ambiente e dell’Istruzione, entro sei mesi, saranno costretti ad avviare una campagna d’informazione sulle giuste modalità di utilizzo di Smartphone e cordless, e anche su tutti i rischi per la salute dovuti a un uso improprio ed eccessivo di questi oggetti.

L’associazione aveva contestato soprattutto l’apparente indifferenza dei ministeri su un atto di diffida del 28 giugno 2017 che aveva appunto lo scopo di aumentare l’informazione su questo argomento. Inoltre c’era anche l’intenzione di obbligare i ministeri a promuovere un decreto riguardante la “Legge quadro sulla protezione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici”. Su questo punto però il Tar ha respinto la richiesta, ritenendola inammissibile “per difetto assoluto di giurisdizione”.

Cellulari e cancro, un legame ormai dimostrato

Questo è sempre un argomento molto discusso, dal momento che gli interessi economici dietro di esso sono giganteschi. Del resto tutti noi utilizziamo cellulari e smartphone, e una dimostrazione completa che essi potrebbero far insorgere tumori sarebbe un problema non da poco per le grandi aziende che li producono.

Nonostante questo, le prove continuano ad aumentare. Già molti giudici hanno emanato sentenze proprio contro alcune aziende che hanno costretto i dipendenti a fare un uso continuativo del cellulare. Infatti, alcuni medici hanno dimostrato che la nascita di tumori cerebrali è rafforzata anche dal riscaldamento e dalle onde elettromagnetiche generate dal telefono vicino all’orecchio.

Del resto, sarebbe sufficiente leggere le pagine di istruzioni di qualsiasi nostro smartphone per scoprire che si consiglia sempre di tenere l’oggetto a almeno 2 metri di distanza dal corpo. E alcuni ne richiedono persino 5 [VIDEO]. La questione, insomma, è destinata ancora a far parlare molto di sé, e non si può escludere che nei prossimi anni sia destinata a deflagrare del tutto.

Don't miss the stories follow0585news and let's be smart!
Loading...
0/5 - 0
You need login to vote.

Inaugurato al primo piano del Noa il baby parking, una sorta di asilo senza vincoli di orari, aperto soprattutto ai dipendenti del Noa, ma anche a esterni.

Micol, Bugliani porta in Regione il caso della bambina massese affetta da Wwox Un’interrogazione del consigliere regionale Pd chiede di valutare implementazione dell’intensità di cura a causa delle frequenti crisi epilettiche della piccola

Related posts
Comments are closed
Click to listen highlighted text!