Welcome to 0585news   Click to listen highlighted text! Welcome to 0585news
11:35 pm - lunedì Agosto 19, 2019

CARRARA:Camera di commercio: «A rischio 20 posti»

47 Viewed redazione Commenti disabilitati su CARRARA:Camera di commercio: «A rischio 20 posti»
Spread the love

Camera di commercioI sindacati tornano a lanciare l’allarme sugli effetti della riforma camerale e lo fanno con un duro j’accuse ai vertici locali dell’ente e alla politica: «La loro mancanza di decisione e di interesse ha messo a rischio il posto di metà dei dipendenti».

Sgomento, preoccupazione e tanta paura perché a fronte delle manifestazioni e delle iniziative organizzate nel corso dei mesi, sulla riforma camerale nulla si è mosso, sia a livello del governo centrale sia per quanto riguarda le istituzioni e la politica locale. Un’inerzia che rischia di costare 20 posti di lavoro ovvero la metà di quelli attualmente in forza alla Camera di Commercio di Massa-Carrara. Patrizia Bernieri (Fp-Cgil), Claudio Salvadori (Fp-Uil) e Enzo Mastorci (Fp Cisl) rilanciano così il grido di allarme sugli effetti della riforma degli enti camerali approvata dal governo Renzi e lo fanno con il pieno sostegno di un nutrito stuolo di rsu.

La preoccupazione riguarda sia i posti di lavoro sia i servizi alle imprese ed è confermata dalle parole che il segretario generale Enrico Ciabatti, avrebbe pronunciato in un incontro con i dipendenti, invitandoli a iniziare a cercarsi una nuova occupazione. Il problema riguarda i 40 lavoratori alle dirette dipendenze dell’ente apuano e i 5 dell’Istituto Studi e ricerche, ma anche quelli dell’indotto – vedi pulizie e manutenzione.

«Il fatto che la nostra giunta camerale non abbia espresso preferenze sulla fusione, ci ha fatto perdere 400mila euro» hanno attaccato i tre segretari della Funzione Pubblica. Non solo: questa mancanza di decisionismo ha fatto sì che le sorti della Camera di Commercio di Massa-Carrara siano legate a quelle degli enti di Lucca e Pisa, ben più ricchi e potenti. Il nostro ente si presenterà alla fusione con un bilancio in rosso che non è in grado di coprire nemmeno i costi per gli stipendi: «Rischiamo di vedere dimezzato il personale» hanno insistito le categorie sottolineando come anche in questa occasione il territorio apuano si presenti debole.

Ma a pagare le conseguenze non saranno solo i dipendenti della Camera di Commercio: «Rischiamo di perdere servizi che verranno trasferiti presso altre sedi e le nostre imprese, già in difficoltà, faticheranno ancora di più» hanno detto all’unisono Bernieri, Salvadori e Mastorci.

Ma di chi è la colpa? «Della giunta camerale che non decide e continua a dare contributi e incentivi senza preoccuparsi del futuro» hanno replicato i tre segretari senza rinunciare a una frecciata alla politica locale, accusata di essersi completamente disinteressata della vicenda. Il risultato è che ancora una volta, nelle dinamiche di “area vasta”, Massa-Carrara rischia di rimanere schiacciata e dimenticata. L’ultimo appello dei segretari è dunque ai parlamentari eletti nel nostro territorio rei, anche loro, di aver trascurato la questione: «Mai sentita una dichiarazione di nessuno al riguardo. Se ci sono – hanno ammonito le categorie – battano un colpo».

Don't miss the stories follow0585news and let's be smart!
Loading...
0/5 - 0
You need login to vote.

Massa:Spazzatura, le telecamere incastrano trenta furbetti

Presentazione de “Il popolo di Salvini”

Related posts
Comments are closed
Click to listen highlighted text!