Welcome to 0585news   Click to listen highlighted text! Welcome to 0585news
2:13 pm - mercoledì Settembre 18, 2019

Bagnone,Bandiere in piazza per i Fasci di Combattimento

314 Viewed redazione Commenti disabilitati su Bagnone,Bandiere in piazza per i Fasci di Combattimento
Spread the love

Quelle bandiere sembravano proprio segnalare una festa. Tutti gli abitanti di Bagnone, arrivati in piazza Roma, ne erano convinti.

Immaginatevi la sorpresa quando hanno scoperto che erano bandiere con scritte inneggianti al Fascismo. E’ stata davvero una mattinata movimentata quella di ieri nel suggestivo e piccolo borgo di Bagnone. Alle colonne del loggiato che si affaccia sulla centralissima piazza Roma sono state appese una ventina di bandiere tricolore, con una scritta molto chiara: L’occasione è legata decisamente all’anniversario dei “Fasci di Combattimento“ di due giorni fa. Ad accorgersi del gesto, che ha stupito un pochino tutti, alcuni passanti che ieri mattina hanno notato le bandiere in piazza. Sul momento nessuno si è preoccupato, anzi, i residente pensavano si trattasse di una manifestazione organizzata nella piazza. Bastava invece avvicinarsi alle bandiere per vedere che non c’entravano nulla con una festa: la scritta in nero era molto chiara e non lasciava spazio ad alcun dubbio. Gli abitanti hanno subito avvisato il sindaco Carletto Marconi, che a sua volta ha avvisato i carabinieri, arrivati sul posto per rimuovere le bandiere.

«Mi hanno chiamato alcuni abitanti – ha poi detto il primo cittadino – : io sono subito arrivato in piazza e ho visto le bandiere attaccate alle colonne, a ricordo dei Fasci di combattimento. Ho avvisato i carabinieri per vedere come ci si doveva comportare. Non mi è mai successa una cosa simile. Le bandiere sono state rimosse e attualmente sono a disposizione per le indagini». A quanto pare Bagnone è un paese tradizionalmente di centrodestra, anche se negli ultimi anni si sono avvicendati sindaci di centro sinistra. Ma non è chiaro chi possa essere stato ad appendere le bandiere. «Non penso che il gesto sia stato fatto da bagnonesi – ha concluso Carletto Marconi – però la considero un’offesa al monumento della Prima Guerra Mondiale che si trova in piazza, sotto al portico». Tra l’altro il monumento attualmente è in fase di ristrutturazione, grazie a un contributo della Regione Toscane ed è coperto da un telo bianco. In tutto il paese ieri non si parlava d’altro che delle bandiere e del messaggio lanciato. Difficile però capire chi possa essere stato.

E Antonio Crescini, segretario del Partito democratico di Bagnone, una volta arrivato in piazza ha commentato l’accaduto con estrama durezza: «E’ stata infangata la bandiera italiana – ha commentato il dirigente del Pd –- e al monumento ai caduti che stanno sistemando, visto che ci sono scritti i nomi di tanti civili morti durante le due guerre. E’ una situazione incresciosa che si inquadra in un clima generale negativo. In passato questo non sarebbe mai successo».

Don't miss the stories follow0585news and let's be smart!
Loading...
0/5 - 0
You need login to vote.

Carrara,Trovato morto in pineta: overdose?

SERINPER APRE AD AULLA LA NUOVA COMUNITÀ TERAPEUTICA PER MINORI ECCO ‘I NUMERI COMPLESSI’: ASSUNZIONI PER 30 PERSONE A TEMPO INDETERMINATO

Related posts
Comments are closed
Click to listen highlighted text!