Welcome to 0585news   Click to listen highlighted text! Welcome to 0585news
1:18 am - sabato Luglio 20, 2019

Antonella Chiapparelli è il nuovo vicario del questore di Massa-Carrara

452 Viewed redazione 0 respond
Spread the love

primo dirigente della Polizia di Stato, Antonella Chiapparelli, a partire dallo scorso 11 maggio, ha assunto ufficialmente l’incarico di vicario del questore di Massa-Carrara.

Prende il posto di Ugo Angeloni, insediatosi nel luglio 2016 e adesso trasferito alla Questura di Roma. «Un funzionario che mi ha supportato molto nella mia attività in questi primi due anni – ha detto di lui il questore Giuseppe Ferrari – Da una parte mi è dispiaciuto vederlo andare via, dall’altra sono molto contento per lui, è un riconoscimento importante».

La Chiapparelli, laureata in giurisprudenza, è entrata a far parte della Polizia di Stato nel 1990 dove ha maturato nel corso della sua carriera esperienze significative in delicati servizi di ordine pubblico, di attività giudiziaria e insegnamento. Ha iniziato la sua carriera alla Questura di Genova, nel 1996 è stata poi trasferita a Frosinone dove ha diretto la Digos da settembre 2000 fino a giugno 2011, nel 2012 è stata promossa a primo Dirigente della Polizia di Stato. Esperta in materia di ordine e sicurezza pubblica nella gestione e governo di grandi eventi sportivi, eventi critici e manifestazioni di rilievo, manifestazioni sportive e formazione del personale addetto alla sicurezza degli impianti.

«Sono contenta e lusingata di aver ricevuto questo incarico dal dipartimento, questo è uno stimolo a voler far bene in una provincia che non è la mia – ha detto il nuovo vicario – Avendo trascorso circa venti anni a Genova, diciamo che Massa-Carrara non mi è estranea. Spero di poter contribuire con la mia esperienza e rendermi utile in questa provincia supportando il questore in tutte le sue attività per il bene del territorio. È molto stimolante per me – ha continuato la Chiapparelli – poter portare un contributo proficuo al miglioramento di tutti i servizi a tutela della collettività».

Alla domanda «com’è stato il primo contatto con la popolazione» il vicario ha risposto: «E’ una città più piccola rispetto a quelle dove sono stata, ma molto accogliente. Mi sono sentita quasi a casa. Mi piace conoscere i luoghi in cui vado a lavorare, perché secondo me integrarsi con il territorio fa sì che ci sia un’empatia con il territorio stesso. E’ utile per conoscere meglio le varie problematiche e i punti di forza, solo così riesco a tutelare meglio la collettività».

Don't miss the stories follow0585news and let's be smart!
Loading...
0/5 - 0
You need login to vote.
Filed in

mega convegno regionale con la presenza anche di professionisti di Massa Carrara, Lucca.

Massa,Riciclo e re-interpretazione degli oggetti tra arte, artigianato e consumo

Related posts
Comments are closed
Click to listen highlighted text!