MBS: Fondo sovrano saudita che raddoppia le attività in cinque anni a $ 1,07T

MBS: Fondo sovrano saudita che raddoppia le attività in cinque anni a $ 1,07T

22 Febbraio 2021 Off Di redazione
Spread the love

Il Fondo per gli investimenti pubblici (PIF) dell’Arabia Saudita prevede di raddoppiare le sue attività a 4 trilioni di riyal ($ 1,07 trilioni) entro il 2025, ha detto domenica il principe Mohammed bin Salman, una mossa che lo renderebbe uno dei più grandi fondi sovrani del mondo.

Il fondo investirà 3 trilioni di riyal (800 miliardi di dollari) in nuovi settori nei prossimi 10 anni, ha detto il principe, che è de facto sovrano dell’Arabia Saudita e presiede il consiglio del fondo.
Un nuovo piano quinquennale renderebbe il fondo “il principale catalizzatore per la trasformazione e la diversificazione economica dell’Arabia Saudita”, ha aggiunto il principe in un discorso alla TV di Stato.

Il principe ha a lungo spinto il PIF come asse centrale nel suo piano per trovare modi per guidare la crescita svezzando l’economia dalla sua dipendenza dal petrolio. Le esportazioni di greggio rappresentano ancora più della metà del reddito del regno.

Gli annunci di domenica hanno evidenziato “il fatto che gli sviluppi in Arabia Saudita saranno guidati dal PIF. Ma i finanziamenti esterni rimarranno critici date le dimensioni del suo obiettivo “, ha affermato Monica Malik, capo economista di Abu Dhabi Commercial Bank.

L’afflusso di investimenti esteri nel regno è stato influenzato dall’omicidio del giornalista saudita Jamal Khashoggi nel 2018, quindi dal calo dei prezzi del petrolio e dall’impatto negativo del COVID-19.
Il principe ha affermato che il fondo, che ha già aumentato il proprio patrimonio in gestione a 1,5 trilioni di riyal ($ 400 miliardi) entro il 2020 da $ 150 miliardi nel 2015, era sulla buona strada per raggiungere il suo obiettivo di avere più di 7,5 trilioni di riyal ($ 2,0 trilioni) di asset in gestione entro il 2030.

La strategia quinquennale vedrebbe il fondo creare 1,8 milioni di posti di lavoro diretti e indiretti entro il 2025, da 331.000 entro la fine del terzo trimestre del 2020, ha affermato. Per rilanciare l’economia domestica, il fondo prevedeva di iniettare almeno 150 miliardi di riyal ($ 40 milioni) all’anno nell’economia locale fino al 2025, ha aggiunto il principe Mohammed, noto anche come MBS.

Il PIF e le sue società miravano a contribuire con 1.2 trilioni di riyal ($ 319 miliardi) al prodotto interno lordo non petrolifero entro la fine del 2025, ha aggiunto.

“Il ruolo del Fondo come canale separato per sostenere l’economia in tempi di volatilità dei prezzi del petrolio è di grande importanza. Aiuterà a creare risparmi, a garantire finanziamenti e ad attrarre investimenti “, ha affermato Mazen al-Sudairi, capo della ricerca presso Al Rajhi Capital.

Il fondo è diventato un investitore più attivo dal 2015, acquisendo una partecipazione di 3,5 miliardi di dollari in Uber Technologies e contribuendo con 45 miliardi di dollari al fondo tecnologico inaugurale di SoftBank da 100 miliardi di dollari.

FONTE:aljazeera.com