Trump sull’orlo del secondo impeachment dopo l’assedio del Campidoglio

Trump sull’orlo del secondo impeachment dopo l’assedio del Campidoglio

Gennaio 13, 2021 Off Di redazione
Spread the love

WASHINGTON – Il presidente Donald Trump è sul punto di essere messo sotto accusa per la seconda volta in un rapido voto alla Camera, appena una settimana dopo aver incoraggiato i lealisti a “combattere come un inferno” contro i risultati delle elezioni e poi una folla di suoi sostenitori ha preso d’assalto il Campidoglio degli Stati Uniti.

Durante il dibattito mercoledì, il presidente della Camera Nancy Pelosi ha chiesto a repubblicani e democratici di “cercare le loro anime” prima della storica votazione pomeridiana. Trump sarebbe il primo presidente americano a essere messo sotto accusa due volte.

Trump “deve andare”, ha detto Pelosi. “È un pericolo evidente e presente per la nazione che tutti amiamo”.

L’effettiva rimozione sembra improbabile prima dell’insediamento del 20 gennaio del presidente eletto Joe Biden. Un portavoce del leader della maggioranza al Senato Mitch McConnell ha detto che il leader repubblicano non accetterà di riportare immediatamente la Camera, assicurando che un processo al Senato non possa iniziare almeno fino al 19 gennaio.

Mentre la prima impeachment di Trump nel 2019 non ha portato voti repubblicani alla Camera, diversi leader del GOP e altri legislatori stanno rompendo con il partito per unirsi ai democratici questa volta, dicendo che Trump ha violato il suo giuramento di proteggere e difendere la democrazia degli Stati Uniti.

Tuttavia, la maggior parte dei repubblicani intendeva votare “no” e il deputato Tom McClintock della California ha affermato durante il dibattito che l’impeachment di Trump una settimana prima che lasci l’incarico è un “atto meschino, vendicativo e gratuito”.

Per quanto riguarda le minacce di ulteriori problemi da parte di intrusi, la sicurezza era eccezionalmente stretta al Campidoglio con immagini scioccanti di truppe della Guardia Nazionale ammassate, perimetri sicuri attorno al complesso e screening con metal detector richiesti per i legislatori che entrano nella camera della Camera.

“Stiamo discutendo di questa misura storica su una scena del crimine”, ha detto Rep. Jim McGovern, D-Mass.

Sebbene McConnell stia rifiutando di accelerare un processo di impeachment, uno stratega repubblicano ha detto all’Associated Press che il leader del GOP crede che Trump abbia commesso reati impeachment e considera l’impeachment dei Democratici un’opportunità per ridurre la presa caotica e divisiva del presidente sul GOP.

McConnell ha chiamato i principali donatori repubblicani lo scorso fine settimana per valutare il loro pensiero su Trump e gli è stato detto che Trump aveva chiaramente superato il limite. McConnell ha detto loro che aveva chiuso con Trump, ha detto lo stratega, che ha chiesto l’anonimato per descrivere le conversazioni di McConnell.

FONTE:apnews.com