Intensa l’attività benefica dei Fratelli cristiani che fanno il bilancio ed annun

Intensa l’attività benefica dei Fratelli cristiani che fanno il bilancio ed annun

Gennaio 11, 2021 Off Di redazione
Spread the love

Intensa l’attività benefica dei Fratelli cristiani che fanno il bilancio ed annun
ciano nuove iniziative
Intensa l’attività di solidarietà dei Fratelli cristiani di viale Chiesa a Massa

che, nell’occasione, fanno un “bilancio” dell’attività svolta, peraltro intensa,
nel periodo natalizio ed illustrano i programmi delle attività che andranno a
svolgere nei prossimi mesi. Una rappresentanza della scuola ha portato tutti i
viveri raccolti nel periodo precedente il Natale, presso la Caritas della
parrocchia San Sebastiano di Massa, dove operano volontari per la
distribuzione, tra i quali ci sono anche dei lasalliani, ex alunni e simpatizzanti,
della scuola San Filippo Neri e molto altro è stato fatti dai “fratelli”. Sempre
nel periodo natalizio grande partecipazione al “Concorso presepi”. Una
cinquantina le realizzazioni tutte bellissime e simpaticissime tanto da mettere
la giuria in difficoltà nell’assegnare le prime tre posizioni che sono andate
a:1° Alessio Tonnera di classe Quinta ;2° Michael di classe Prima; 3° Alessia
Rubini di classe Quinta. Partecipazione anche alla lotteria natalizia: vincitori:
il trio Bogazzi (Edoardo, Gabriele e Sofia) che ha potuto trascorrere le
vacanze natalizie divertendosi con gli acquisti del buono di 200 € speso
presso un noto negozio di giochi per ragazzi della città. L’equipe lasalliana,
nel pieno rispetto delle norme covid ha fatto si che ogni classe della grande
scuola di viale Chiesa ha porto porgere, in streaming o in differita, gli auguri
di natale a nonni e genitori, esibendosi in canti, filastrocche, balletti…
esprimendo in modo simpatico e creativo gli auguri, anche se in modalità
diversa da quella degli anni precedenti quando la chiesa di San Sebastiano o
il Duomo erano affollati fino all’inverosimile di ragazzi, loro genitori, amici e
tante altre persone che non mancavano ad applaudire le belle esibizioni dei
ragazzi. Intanto è stata completata anche la vendita del vino “Cristallo di
luce” prodotto, imbottigliato, ed etichettato dai bambini della scuola. Il ricavato
da queste iniziative benefiche è già in………viaggio per il Libano a sostenere
il Progetto Frères in favore di bambine e bambini profughi dai paesi vicini, e
ulteriormente svantaggiati dall’ esplosione verificatesi mesi or sono nel porto.
Dunque “dismessi gli abiti “del Natale (Presepe, alberi di Natale, stelle,
stelline e luminarie multicolori…) da qualche giorno è ricominciata l’attività
scolastica ordinaria, se ordinaria può definirsi un’attività in presenza del Codiv
19, per difendersi dal quale sono in atto tutte le misure richieste e anche di
più: mascherine, gel, distanziamento, ingressi e uscite differenziati, locali
ridisegnati per numeri contenuti, sia nella scuola dell’Infanzia che nella
Primaria. Per il 12 gennaio, dalle 9.00 alle 17.00, è in programma un’altra
giornata di “scuola aperta”.L’agenda è pressoché completa. Si riceve per
appuntamento (vedi www.lasallemassa.it).All’orizzonte ravvicinato ci sono la
celebrazione del Giorno della Memoria, il Carnevale e la Pasqua: nonostante
il delicato momento attuale, questi appuntamenti non stati derubricati dal

calendario: non è giusto che i bambini paghino più del dovuto. Sono in
programma iniziative che pur nel rispetto delle norme esistenti, assicureranno
ai piccoli la possibilità di vivere avvenimenti molto importanti della loro vita di
persone, studenti e cittadini del domani. Il 27 gennaio, Giorno dell’Olocausto,
nel linguaggio e nelle modalità vicine ai bambini, saranno riproposti i tragici
avvenimenti del periodo bellico, per non dimenticare, evidenziando i valori sui
quali si fondano le società civili come uguaglianza, rispetto, ricchezza della
diversità. Per il Carnevale, come negli anni precedenti, ogni classe troverà il
modo di “fare gruppo” sviluppando un tema di attualità, una favola, un’idea…
nella spensieratezza del clima carnevalesco. Per la Pasqua saranno
intensificati momenti di riflessione e di approfondimento sugli avvenimenti che
danno colore e spessore alla più grande festa della cristianità con sacre
rappresentazioni, iniziative solidali, celebrazioni.Il prossimo anno scolastico
sarà caratterizzato da due grandi novità: il bilinguismo e il modulo. Per il
bilinguismo passeranno a nove le ore settimanali d’inglese in ogni classe,
interessando all’iniziativa anche parte delle materie orali come storia,
geografia, scienze… con la competenza di docenti professionalmente
preparati e l’apporto di insegnanti madrelingua. Con il modulo si partirà con le
prime due classi, la prima futura e la futura seconda nelle quali classi
opereranno Tiziana Tenace e fr. Alberto Castellani insieme ad Elisa Calanchi
(inglese), Chiara Antonioli (motoria), Roberta Fialdini (informatica) e Riccardo
Locorotondo (musica). Queste novità unite alla lunga tradizione nonché alla
presenza storicamente considerevole (circa 170 ANNI) della scuola dei
Fratelli Cristiani nella città dei Malaspina, ha mosso diverse famiglie massesi
e non che in questi giorni stanno richiedendo un colloquio con la neo
coordinatrice Elisa Calanchi per avere maggiori informazioni e un contatto
diretto con la felice realtà di viale Eugenio Chiesa.
Nelle foto: La classe Quinta in azione.. Come classe dei più grandi ha portato
i viveri raccolti in tutta la scuola nella parrocchia di San Sebastiano. Ha
prodotto uno spettacolo in differita di circa 50 minuti per gli auguri di Natale
ai genitori, nonni e parenti vari.
Fratelli delle scuole cristiane. Massa