Qualcomm presenta il primo SoC 5G entry-level

Qualcomm presenta il primo SoC 5G entry-level

Gennaio 5, 2021 Off Di redazione
Spread the love

© Qualcomm
La connessione 5G può essere democratizzata sugli smartphone entry-level? In ogni caso, questo è ciò che pensa il fondatore di Qualcomm. L’azienda ha introdotto il suo nuovo chip Snapdragon 480 5G.

Navigare velocemente e senza intoppi su uno smartphone economico è, a quanto pare, uno degli obiettivi di Qualcomm. Se fino ad ora i terminali compatibili con la nuova generazione di reti mobili fossero riservati ai telefoni più costosi, quest’anno la situazione potrebbe cambiare.
OnePlus, Oppo, Vivo, Nokia già interessati
Alla fine dello scorso anno, Qualcomm ha alzato il velo sullo Snapdragon 888 succedendo all’SD 865+. Questo nuovo SoC di fascia alta troverà il suo posto tra gli smartphone più potenti del 2021. Poche settimane dopo, l’azienda ha presentato lo Snapdragon 678 per dispositivi di fascia media e succedendo all’SD 675.

Con lo Snapdragon 480 5G, per la prima volta, il fondatore porta la compatibilità 5G sui futuri terminali entry-level. Nello specifico, il chip si rivolge a dispositivi commercializzati intorno ai 120 euro.

Caratteristiche tecniche
Inciso a 8 nm, lo Snapdragon 480 5G è un chip composto da otto core Kryo 460 con clock a 2 GHz con un Adreno 619 per la parte grafica. La compatibilità 5G è assicurata dalla presenza del sistema Modem-RF Snapdragon X51 5G che può fornire fino a 2,5 Gb / s in downstream e 660 Mb / s in upload. L’elaborazione degli algoritmi di intelligenza artificiale sarà fornita dal chip Qualcomm Hexagon 686.

Il SoC supporta display Full HD + a 120 fps e Quick Charge 4+. Nota anche la compatibilità con le connessioni Wi-Fi 802.11a / b / g / n, 802.11 ax-ready, 802.11ac Wave 2 e Bluetooth 5.1.

In concreto, gli smartphone mostreranno quindi prestazioni migliori con una gestione della batteria ottimizzata. Qualcomm annuncia un guadagno del 100% rispetto allo Snapdragon 460. Poiché la connettività 5G è particolarmente energivora, la compatibilità Quick Charge 4+ consente il supporto di alimentatori fino a 100W.

FONTE:CLUBIC.COM