Il Vaticano ordina l’arresto di una donna legata al cardinale Becciu per aver stanziato fondi per prodotti di lusso

Il Vaticano ordina l’arresto di una donna legata al cardinale Becciu per aver stanziato fondi per prodotti di lusso

Ottobre 14, 2020 Off Di redazione
Spread the love

Cecilia Marogna, persona di fiducia del cardinale sanzionato dal Papa, è accusata di aver speso i soldi per vestiti e mobili

attraversa enormi turbolenze a causa dell’inchiesta aperta contro il cardinale Angelo Becciu, che era uno dei cardinali più potenti della curia e caduto in disgrazia due settimane fa quando il Papa ha ritirato la sua fiducia e tutti i suoi diritti cardinali. La Guardia di Finanza italiana, nell’ultima puntata di questa spettacolare telenovela, ha arrestato martedì sera a Milano Cecilia Marogna, una donna di 39 anni affidata a Becciu, che ha ricevuto ingenti somme di denaro dai fondi vaticani per tessere una rete di diplomazia e carità parallela che favorisca persone e paesi in difficoltà. Invece, secondo le indagini dei tribunali della Santa Sede, Marogna ha speso i soldi in abiti e mobili di lusso. Un estremo che non ha mai negato. Il mandato d’arresto arriva dal Vaticano attraverso l’Interpol