Definiti i candidati di “Toscana a Sinistra” per la circoscrizione Massa Carrara

Definiti i candidati di “Toscana a Sinistra” per la circoscrizione Massa Carrara

Agosto 6, 2020 Off Di redazione
Spread the love

Provengono dal mondo del lavoro, dall’impegno nel sociale, dalle lotte femministe, dall’impegno antifascista i candidati e le candidate di Toscana a Sinistra per la provincia di Massa Carrara per le prossime elezioni regionali del 20 e 21 Settembre: Monica del Padrone, Simona Mulazzani, Riccardo Bardoni, Paolo Orlandi.

“La lista di sinistra che presenta Tommaso Fattori – si legge nel comunicato – già consigliere regionale come candidato Presidente, vede unite forze politiche e liste di cittadinanza attiva che si sono riconosciute in un percorso radicale, comunista, popolare, antirazzista, antifascista, ecologista e femminista.

Al percorso corrisponde un programma alternativo a quello del centrosinistra sempre caratterizzato da politiche neoliberiste, a quello sovranista e razzista della destra, a quello populista e ondivago dei cinque stelle che hanno perso completamente il loro orizzonte anticasta. Un programma che è in continuità con l’attività svolta da Tommaso Fattori e Paolo Sarti in consiglio regionale e che ha imposto, dall’opposizione, risoluzioni importanti in campo ambientale, sociale, sanitario, lavoro.

Convinti della necessità di uno spostamento a sinistra delle politiche regionali, convinti che le posizioni neoliberiste che il PD ha assunto in questi anni hanno solo peggiorato le condizioni economiche e sociali della Toscana, certi che la destra si batte con programmi di sinistra e non scimmiottando politiche reazionarie, Rifondazione Comunista, Sinistra Anticapitalista, Potere al Popolo, Sinistra Italiana, Pisa una Città in comune, altre liste di cittadinanza come Buongiorno Livorno, Repubblica Viareggina, Buongiorno Empoli, molti compagni e compagne, cittadini e cittadine hanno deciso di sostenere questo percorso che pone al centro i beni comuni come acqua e spiagge, una sanità pubblica, una scuola pubblica, uno sviluppo di piccole opere contro le grandi inutili infrastrutture, una riconversione verde delle politiche industriali, un no secco agli inceneritori, un abbandono della monocultura del marmo a favore di una reindustrializzazione ecologica delle aree a vocazione marmifera, di un turismo verde e di una agricoltura a misura d’uomo, una centralità del lavoro nei processi di sviluppo sia sotto l’aspetto quantitativo che quello qualitativo.

Le candidate e i candidati della circoscrizione di Massa Carrara – conclude la nota – si faranno portavoci delle istanze e vertenze del territorio come hanno sempre fatto nel loro impegno sociale, politico, lavorativo. Per loro non cambierà niente, continueranno nelle lotte e lo faranno sia nel consiglio Regionale che nel supporto concreto al candidato Presidente Tommaso Fattori”.