CCT NUOVI TAGLI DELLE CORSE A MASSA

311 Viewed redazione 0 respond

La situazione relativa al trasporto pubblico sul nostro territorio è grave e preoccupante, soprattutto perché siamo ormai in piena stagione estiva ed i turisti  nel fine settimana stanno già affollando la nostra costa. Ma i maggiori disagi li subiscono i normali cittadini che non possono più usufruire dei servizi basilari per spostarsi, perché il CCT Nord ( Compagnia Toscana Trasporti ) ha ulteriormente tagliato le  corse, ma stavolta quelle davvero strategiche, come la linea 60 che dalle 20.30 non transita più da Viale Roma.

Di questo fatto siamo stati informati ieri pomeriggio da alcuni residenti di un villaggio popolare Densamente abitato , i quali,tra l’altro,  ci hanno fatto presente che giovani, persone anziane e portatori di handicap, che non possono muoversi con i mezzi propri, non hanno la possibilità di raggiungere la marina, anche solo per fare due passi sul pontile o per andare a mangiare una pizza. Insomma, i residenti di viale Roma, sono praticamente isolati dal resto del territorio e comunque in questo modo, si Incentiva l’uso delle auto con conseguente aumento del traffico e dell’ inquinamento atmosferico. Già a causa del Covid 19 il servizio era stato ridotto pesantemente ed ora oltre alla linea 60, è stata eliminata anche la 52 che collega Carrara con Marina di Carrara attraverso il viale XX settembre, ma non solo, dopo le ore 20,00 è  stato annullato il collegamento tra Massa e Carrara ed alla fine il servizio complessivo in termini percentuali, è praticamente sotto il 92% .Quindi un servizio pubblico carente ed insoddisfacente per la popolazione e le garanzie date fino ad oggi di un potenziamento delle linee sono venute meno e poco conta se in questo momento in Regione per motivi elettorali qualcuno sta avanzando proposte varie sulla qualità del servizio, perché il rischio reale è che intanto a pagarne le conseguenze in modo concreto sono i cittadini  massese e principalmente quelli residenti in viale Roma. Questa è una situazione che ci ricorda ampiamente i disservizi e gli isolamenti di popolazioni governate dai comunisti, tipo la ex Germania dell’Est. In tutto ciò la Regione ha le sue responsabilità e ci farebbe piacere ascoltare nel merito il candidato alla Presidenza Regione Toscana Del Centro Sinistra, il quale, non ha finora espresso un giudizio sulla qualità del trasporto pubblico, forse per evitare attacchi ed essere messo in questo modo in forte difficoltà. In questi giorni partirà  una raccolta firme per protestare contro la gestione del trasporto pubblico e per richiedere una urgente revisione delle linee del nostro territorio, affinché il servizio sia reso più efficace ed efficiente.
IL GRUPPO CONSILIARE DI FORZA ITALIA
STEFANO BENEDETTI
GIOVANBATTISTA RONCHIERI

Don't miss the stories follow0585news and let's be smart!
Loading...
0/5 - 0
You need login to vote.

Tanta cultura ma soprattutto divertimento per i bambini al “Campus 2020” della Misericordia di Bagnone post covid

Bocce, parla il Consigliere FIB e delegato di Pistoia Mazzei: “Attivi sul territorio, nel periodo di emergenza abbiamo lavorato per il futuro”

Related posts
Comments are closed
Call Now ButtonChiamaci
Translate »