Lunigiana protagonista a Donnavventura, Domenica 5 luglio

553 Viewed redazione 0 respond

Prosegue il lavoro dell’ambito Turistico Lunigiana, il nuovo strumento di governance del turismo sul territorio previsto da Regione Toscana per la promozione turistica dell’area.

L’Ente capofilia, Unione di Comuni Montana Lunigiana e la DMC (destination management company) costituita da Sigeric Servizi per il Turismo in collaborazione con la Cooperativa Altereco e l’Associazione Operatori Turistici Lunigiana, hanno deciso di valorizzare i prodotti turistici“Natura”, “Outdoor”, “Eno-Gastronomia” e “Vita Slow”, capaci di esaltare i punti di forza intrinseci della Lunigiana, particolarmente richiesti in questo periodo di ripartenza del turismo nazionale dopo il lungo lockdown.

In questa direzione va anche l’importante programma televisivo nazionale Donnavventura che vedrà la Lunigiana protagonista su Rete 4 Domenica 5 luglio alle ore 14. Le ragazze e la troupe hanno visitato la Lunigiana ad inizio giugno e realizzato due giorni intensi di riprese tra castelli, pievi, borghi, natura, osterie e botteghe. Hanno respirato l’essenza di questa Terra e domenica la mostreranno ai circa 4 milioni medi di spettatori della trasmissione. Una ulteriore importante vetrina dopo il programma televisivo 4 Ristoranti andato in onda sulle reti Sky la scorsa settimana.

Di seguito si riporta l’estratto dedicato alla Lunigiana dal comunicato stampa ufficiale della redazione di Donnavventura: “Continua il viaggio di Donnavventura dedicato all’Italia. La terza puntata si apre navigando a bordo del nostro catamarano nelle acque del Mar Tirreno, al largo della costa Toscana e approderemo al Porto di Pisa; dopo un pranzo nell’elegante marina raggiungeremo Bocca d’Arno, terra amata da D’Annunzio, caratterizzata dalle palafitte di legno con grandi reti a bilancia, usate dai pescatori. Nel vicino Golf Club prenderemo lezioni di golf, e poi punteremo verso nord, alla scoperta di una regione storica italiana: la Lunigiana. Prima tappa Colonnata, sulle pendici delle Alpi Apuane, dove conosceremo i segreti e la storia del suo pregiato lardo.
Raggiungeremo quindi la città nobile di Fivizzano ed esploreremo i suoi dintorni, ricchi di castelli e residenze nobiliari, come il castello di Verrucola che risale al 1200 e il Castello dell’Aquila che domina dall’alto del colle il borgo medievale di Gragnola. Ad Equi Terme ci lanceremo con un’emozionante zip line immersa nella natura e scopriremo come nasce la china, un liquore dalle proprietà corroboranti, digestive, ma anche curative, utilizzato per la cura della malaria.
Sarà poi la volta di Pontremoli, un borgo medievale caratterizzato da torri e fortezze tipiche di quel periodo e da palazzi raffinati d’epoca barocca. Custodisce anche golose specialità enogastronomiche, prima fra tutte gli Amor, dolci irresistibili con doppia cialda wafer e ripieno di crema. Appena al di là fuori del centro abitato si trova Villa Dosi Delfini, una residenza che è un autentico capolavoro del Barocco Pontremolese.
Lasceremo la Lunigiana, per raggiungere San Marino” .

Don't miss the stories follow0585news and let's be smart!
Loading...
0/5 - 0
You need login to vote.
Filed in

MASSA:Cermec, assunzioni ed economia circolare nel nuovo piano strategico

Covid-19, una vittima e un nuovo positivo

Related posts
Comments are closed
Call Now ButtonChiamaci
Translate »