Ci ha appena lasciato il grandissimo Raffaele Nizza Cavaliere del Lavoro e FotografoReporter

836 Viewed redazione 0 respond

Una triste notizia per tutti noi che abbiamo avuto l’onore e la fortuna di conoscerlo.Purtroppo ci ha lasciati il Maestro Raffaele Nizza,un uomo e un personaggio storico della vita mondana Apuana e della Versilia…
Fai un buon viaggio verso il Paradiso Maestro Nizza.

Ciao “maestro”.
Ci lascia un vera istituzione della città che attraverso il suo obiettivo ha rappresentato i cambiamenti e gli avvenimenti salienti di Massa. Con profondo dolore mando un forte abbraccio ai figli. Ci manchera.

Ci ha appena lasciato il grandissimo Raffaele Nizza: Una vita dietro l’obiettivo!!!

Condoglianze

Chi arrivava a Massa non poteva far altro che vedere l’esposizione di foto che attirava l’attenzione di tutti i passanti.
Centinaia di VIP che si sono trovati a transitare da queste parti o nella vicina Versilia sono stati “bersaglio” della sua macchinetta fotografica…grazie di tutto!

Una triste notizia per tutti noi che abbiamo avuto l’onore e la fortuna di conoscerlo.Purtroppo ci ha lasciati il Maestro Raffaele Nizza,un uomo e un personaggio storico della vita mondana Apuana e della Versilia…
Fai un buon viaggio verso il Paradiso Maestro Nizza.
Se n’è andato ieri sera a 82 anni, al termine di una lunga malattia Raffaele Nizza, storico fotografo di Massa e della Versilia, conosciutissimo lungo tutta la costa dell’alto Tirreno. Il suo studio fotografico, sotto le logge a fianco del Duomo di Massa è diventato da tempo un luogo della storia e della tradizione massese: fotografie e ingrandimenti di personaggi famosi e di gente comune appesi un po’ ovunque fuori dal negozio a testimoniare l’incontenibile passione per la fotografia del suo autore. Raffaele Nizza era conosciuto da tutti, da molte generazioni a Massa e Massa ce l’aveva nel cuore, anche se lui era siciliano e non aveva mai neppure scordato la bellezza della sua terra. Era nato a Marsala e lì, sin da bambino aveva scoperto l’amore per la fotografia tanto da entrare, ancora adolescente, nello studio di un noto fotografo della sua città. Insieme alla passione per la fotografia, sin da subito, Raffaele Nizza sviluppò anche la passione per il mondo dello spettacolo che lo portò prima a cimentarsi con successo come attore comico in rappresentazioni teatrali di avanspettacolo e poi come cantante, tanto da vincere, nel 1953 un concorso canoro ed arrivare ad incidere un disco con l’etichetta Fonit di Torino usato nella colonna sonora di un film. Ma la fotografia vince su tutto e Nizza si diploma alla scuola di specializzazione di Fotografia di Roma. A Massa ci arrivò per gli obblighi del servizio militare e per lui fu una rivelazione e una vera e propria storia di amore con la città che da quel momento diventerà sua ancor di più di quanto lo è stata per moltissimi massesi. Sceglie di restare a Massa dove, in seguito, troverà la donna della sua vita e dove nasceranno i suoi quattro figli e intanto va a lavorare nello studio storico del fotografo massese Francesco Giusti fino a mettersi in proprio, all’inizio degli anni sessanta. E’ in quel momento che nasce “ il paparazzo della Versilia”: definizione che ha accompagnato il fotografo Nizza negli anni d’oro della sua carriere quando, come collaboratore delle redazioni locali de Il Telegrafo e de La Nazione e di testate nazionali come Sorrisi e canzoni e dell’Ansa cominciò a scorrazzare in lungo e in largo per tutta la Versilia alla ricerca dei moltissimi vip che vi venivano in vacanza. Charlie Chaplin, Lauren Bacall, Mina, la Vanoni e poi Pavarotti, Zucchero e una lunghissima serie di calciatori sono finiti tutti al centro dell’obiettivo della macchina fotografica di Nizza. Gli scatti, all’epoca prevalentemente in bianco e nero cominciano ad adornare le volte delle Logge del Duomo dagli inizi degli anni settanta, quando Nizza vi trasferì la sua attività. Nello stesso periodo diventa il fotografo ufficiale della Capannina di Franceschi a Lido di Camaiore, altro tempio della mondanità versiliese e nuovo set per Nizza per immortalare attori, cantanti, letterati e reali di passaggio sulla costa. Nel 2016, per gli 87 anni del locale Nizza è stato premiato perla sua attività svolta alla Capannina. Tra le varie onorificenze e riconoscimenti ottenuti in carriera c’è anche il titolo di Cavaliere della Repubblica conferitogli dal prefetto di Massa.

Raffaele Nizza ha trasmesso la passione per la fotografia a due dei suoi quattro figli: Fabrizio e Paola, fotografa de La Nazione che hanno portato avanti l’attività di famiglia.

In moltissimi da ieri sera stanno ricordando il fotografo Nizza sui social e da tutti arriva un messaggio unanime di cordoglio e rimpianto per un pezzo della storia della città che se ne va.

I funerali sono previsti per domani, 25 giugno alle ore 15 nel duomo di Massa. La camera ardente sarà allestita sempre in duomo a partire dalle 12 di domani per tutti coloro che vorranno rendere l’ultimo saluto al grande fotografo della città.

Don't miss the stories follow0585news and let's be smart!
Loading...
0/5 - 0
You need login to vote.
Filed in

CARRARA: Protesta Cup, l’Asl: «Saranno mantenuti tutti i posti di lavoro»

Covid-19, nessun nuovo positivo ma altre due vittime

Related posts
Comments are closed
Call Now ButtonChiamaci
Translate »