Premio fotografico nazionale Giovanni Gargiolli, successo d’iscrizioni per la prima edizione

606 Viewed redazione 0 respond

Sono oltre 1500 le fotografie arrivate all’organizzazione del “Premio fotografico Nazionale Giovanni Gargiolli”, un concorso fotografico realizzato dal Comune di Fivizzano in collaborazione con la Pro Loco di Fivizzano e con il patrocinio della Regione Toscana.

La prima fase del concorso, quella relativa alle iscrizioni, è stata dunque un successo. Allo scoccare della mezzanotte del 15 maggio, infatti, 1510 foto di 535 fotografi sono arrivate da tutta Italia, nonostante la difficile situazione legata alla pandemia da COVID-19 che ha tenuto a casa gli italiani. “Un Premio – spiega Francesca Nobili, assessore alla Cultura del Comune di Fivizzano – che desidero dedicare a Paolo Grassi, ex Sindaco di Fivizzano, venuto a mancare lo scorso marzo. Questo concorso, con la sua ampia partecipazione, è la dimostrazione di come la cultura sia veicolo di speranza e conforto anche nei momenti più difficili. Nonostante il lockdown, attraverso le foto pervenute, è stato infatti possibile dar vita a un emozionante viaggio fotografico che ha percorso idealmente tutto lo Stivale”. Tema del concorso, infatti, è proprio quello del “Viaggio italiano”, in ricordo del lavoro e delle ricerche realizzate da Giovanni Gargiolli, (Fivizzano, 1838 – Roma, 1913) ingegnere, architetto e fotografo nato a Fivizzano che rivoluzionò il mondo della fotografia con la sua grande cultura. Gargiolli non solo creò la prima associazione italiana di fotografi, scrivendo saggi tecnico-fotografici, ideando teleobbiettivi e apparecchi stereofotografici ma fondò e diresse anche il glorioso Gabinetto fotografico nazionale (Gfn), documentando il patrimonio artistico italiano all’interno della difficile opera di catalogazione delle opere d’arte. La giuria che selezionerà le foto per individuare il vincitore sarà composta da un “tecnico” e da quattro professionisti del settore: Francesca Nobili (assessore alla Cultura del Comune di Fivizzano), Giammarco Puntelli (docente, storico dell’arte e critico d’arte), Claudio Barontini (fotoreporter, ritrattista di celebrities e art director del premio), Serafino Fasulo (fotografo e art director della Fondazione Laviosa), Andrea Botto (fotografo, artista visivo e docente).

Dal 12 luglio al 13 settembre 2020, inoltre, a Fivizzano è prevista una mostra con esposte una selezione di trenta delle fotografie in concorso. Il nome del vincitore assoluto, primo classificato del Premio fotografico Nazionale Giovanni Gargiolli, sarà reso pubblico alla conferenza stampa del 10 luglio 2020. La premiazione si svolgerà il 28 agosto: il vincitore primo classificato riceverà, oltre a una targa ricordo, un assegno circolare di € 1.000 (Mille). Al secondo e al terzo classificato saranno consegnate le riproduzioni delle sculture “I Delfini”, simbolo di Fivizzano. Ai fotografi inseriti nella mostra sarà consegnato un attestato di partecipazione.

Don't miss the stories follow0585news and let's be smart!
Loading...
0/5 - 0
You need login to vote.
Filed in

Covid19, un solo caso in più nelle ultime 24 ore

Riaprono al pubblico Il Castello del Piagnaro e i Castelli del Ducato

Related posts
Comments are closed
Call Now ButtonChiamaci
Translate »