Coronavirus: Perché ci sono dubbi sulle app di tracciamento dei contatti?

624 Viewed redazione 0 respond

Ci sono crescenti tensioni sul miglior approccio alle app di tracciamento dei contatti di coronavirus e se la tecnologia può o meno mantenere le sue promesse.
Il software per smartphone è stato sviluppato per avvisare gli utenti quando qualcuno che si trovava vicino a loro si infetta.

Ma l’Ada Lovelace Institute ha affermato che esiste “un’assenza di prove” che tali strumenti sono pratici, precisi o tecnicamente capaci.

Altri sottolineano che l’iniziativa deve essere sostenuta da un esercito di pedine umane.
Per complicare ulteriormente le cose, è emerso uno scisma tra i tecnologi che lavorano insieme per sviluppare una soluzione paneuropea.

E centinaia di scienziati e ricercatori hanno firmato una dichiarazione che avverte che “il creep della missione” potrebbe alla fine portare a “una sorveglianza senza precedenti della società in generale”.

Quali sono le preoccupazioni?
Le app di tracciamento dei contatti provano a registrare ogni istanza in cui una persona è vicina a un altro proprietario di smartphone per un periodo di tempo significativo.
Se si ritiene che un utente sia stato successivamente infettato e ne registri il fatto, una serie di avvisi potrebbe essere immediatamente inviata ad altri.
A quelli ritenuti ad alto rischio si potrebbe dire di rimanere a casa, mentre altri potrebbero continuare a vivere al di fuori di un blocco.
Utilizzano una varietà di metodi, tra cui la tenuta dei registri dei dati sulla posizione del sistema di posizionamento globale (GPS) degli utenti e la richiesta di scansionare i codici QR (Quick Response).
Ma all’inizio del mese, l’American Civil Liberties Union ha dichiarato: “Abbiamo parlato con ingegneri e dirigenti di alcune delle più grandi società statunitensi che detengono dati sulla posizione sui movimenti e sulle posizioni degli americani e generalmente ci hanno detto che i loro dati non adatto a determinare chi era in contatto con chi ai fini di Covid-19 “.
E molte nazioni sono ora focalizzate sull’uso di un’altra tecnologia – i segnali wireless Bluetooth – per rilevare le corrispondenze dei contatti.
Ciò offre ancora un modo per registrare gli incontri ravvicinati ma non dove si sono verificati.

Ma i critici avvertono che questo tipo di sistema sarebbe impreciso poiché alcuni telefoni rilevano segnali fino a 30 m di distanza senza essere in grado di determinare la distanza.
Le interferenze possono anche impedire che due telefoni si notino l’un l’altro entro 2 m.
Di conseguenza, secondo lo studio di Ada Lovelace, molte partite verrebbero perse mentre altre verrebbero registrate per errore.
“La tracciabilità dei contatti digitali sarà meno in grado di controllare variabili come la ventilazione, la direzione del vento o dell’ambiente, fattori che sono normalmente centrali per gli sforzi manuali di tracciabilità dei contatti”, afferma.
“[E] la tracciabilità dei contatti digitali sarà vulnerabile a tutte le forme di frode e abuso – da persone che utilizzano più dispositivi, false segnalazioni di infezione, attacchi di negazione del servizio da parte di attori avversari”.
Tuttavia, i ricercatori del Big Data Institute dell’Università di Oxford hanno precedentemente suggerito che, anche se gli allarmi falsi e mancati fossero comuni, la diffusione del virus sarebbe ancora rallentata e le persone dovrebbero passare meno tempo in quarantena.
Come possono essere utili i localizzatori manuali?
Un sistema automatizzato efficace dovrebbe essere più rapido e preciso rispetto alla memoria umana.
Ma poiché l’app non sarà affidabile al 100% o utilizzata da tutti, gli esperti affermano che la traccia manuale dei contatti ha ancora un ruolo da svolgere.
“Se mi chiedi se un sistema di tracciamento dei contatti Bluetooth implementato o in fase di sviluppo in qualsiasi parte del mondo è pronto a sostituire la traccia dei contatti manuale, dirò senza qualifica che la risposta è no, non ora e, anche con il vantaggio di [artificiale intelligence], non per il prossimo futuro “, ha scritto nel blog Jason Bay, che ha guidato lo sviluppo dell’app TraceTogether di Singapore.

Il tracciamento manuale dei contatti richiede l’assunzione di una moltitudine di persone.
Un’organizzazione in Germania ha dichiarato di aver già ricevuto più di 10.000 domande.
E la scorsa settimana, il ministro della sanità inglese, Matt Hancock, ha dichiarato di essersi impegnato a rafforzare i ranghi del Paese.
“Dovrebbero già inviare una chiamata a studenti di medicina e veterinaria, persone che hanno perso il lavoro e altri vogliono fare volontariato e aiutare”, ha detto alla BBC News il prof. Devri Sridhar, dell’Università di Edimburgo.
“Questo può essere usato per costruire un grande database … per iniziare a formare le persone su come fare la traccia dei contatti e collegarsi ai sistemi esistenti del governo.”
Perché ci sono ancora problemi di privacy?
Per la maggior parte, i governi promettono di anonimizzare i dati degli utenti e limitare l’uso delle informazioni raccolte per affrontare la pandemia.
Ma in molti casi, dove le app devono ancora essere avviate, devono ancora spiegare come lo farebbero.
“Direi che i dettagli contano davvero, e non abbiamo dettagli”, ha affermato la prof.ssa Vanessa Teague, dell’Università di Melbourne, sulla prossima app in Australia.
“Un rischio evidente è che gli stretti contatti fisici di una persona possano essere accidentalmente o deliberatamente estratti dal proprio telefono e utilizzati per scopi estranei al controllo delle malattie.”
Il professor Teague è uno degli oltre 300 ricercatori che hanno firmato la dichiarazione di avvertimento di “mission creep”.
Il gruppo ha applaudito a un’iniziativa di Google e Apple che faciliterebbe la tracciabilità dei contatti sui telefoni iOS e Android ma limiterebbe fortemente le informazioni che potrebbero essere raccolte dalle autorità.
Ma hanno avvertito alcuni “stanno facendo pressioni” sulle due società “affinché aprano i loro sistemi per consentire loro di acquisire più dati”.

 

FONTE : BBC NEWS.com

Don't miss the stories follow0585news and let's be smart!
Loading...
0/5 - 0
You need login to vote.

CORONA VIRUS, altre sei vittime in un giorno

MASTER PROGRAM IN VACCINOLOGY AND PHARMACEUTICAL CLINICAL DEVELOPMENT

Related posts
Comments are closed
Call Now ButtonChiamaci
Translate »