“Vita” l’opera d’arte donata al NOA dal maestro Ottaviani

606 Viewed redazione 0 respond

Un’opera d’arte chiamata “Vita”, il capolavoro del famoso maestro Giuliano Ottaviani, che con le sue figure belle e sinuose, da questa sera abbellirà l’atrio del Nuovo Ospedale Apuano e aiuterà ad apprezzare la bellezza della vita. Un dono molto apprezzato da tutti che grazie all’associazione LILT ha potuto concretizzarsi e trovare casa nell’atrio dell’ospedale.

All’evento di inaugurazione il maestro Ottaviani è stato introdotto dall’esperta d’arte, Claudia Ghirardello, grande estimatrice dell’artista, che ha ricordato quanto il lavoro in campo ospedaliero sia delicato e di quanto l’arte possa avere un impatto positivo su questo ambiente.

“Ai nostri giorni, ormai  l’ospedale non cura soltanto il fisico ma anche lo spirito – ha spiegato Claudia Ghirardello – Creare dei momenti di benessere è veramente importante per ognuno di noi. L’arte è appunto uno spunto per trovare benessere, in quanto terapeutica”.

Un’opera descritta dall’esperta come vera essenza di vita, in cui i volti di un uomo e una donna vengono messi in risalto, un’opera che ricerca la bellezza anche  ispirandosi a Venezia, città cara all’artista.

“Sono abituato a esprimermi con il linguaggio dell’arte – ha dichiarato l’artista – Noi arriviamo al mondo attraverso il dolore e partiamo da questo mondo attraverso il dolore, tutto il resto e le interpretazioni sono filosofia. L’arte aiuta e stimola, non interviene, è inconscia. In realtà la vedi e non  te ne accorgi, ma te la porterai sempre dentro”.

Durante la presentazione, con l’aiuto di carboncino e pennellate di caffè, ed accompagnato dalla musica di Adele Casotti e Luca Medusei, lo stesso Giuliano Ottaviani si è fatto ammirare durante la stesura estemporanea di alcune tavole.

Durante la presentazione dell’opera “Vita” hanno portato i saluti anche Giacomo Bugliani, consigliere regionale,  il dot. Giulio Biselli e Pietro Bianchi, nuovo presidente dell’associazione LILT.

Don't miss the stories follow0585news and let's be smart!
Loading...
0/5 - 0
You need login to vote.

Trovato impiccato al ponte sul Taverone: dramma in lunigiana

Telefonate di falsi addetti Enel, nuova truffa per accedere a dati sensibili

Related posts
Comments are closed
Call Now ButtonChiamaci
Translate »