Martedì prossimo nella Casa di Reclusione di Massa, innocenti evasioni, con Mogol ma solo musicali

560 Viewed redazione 0 respond

Martedì 14 gennaio, alle 16,30, i detenuti della Casa di Reclusione di Massa parteciperanno ad una conferenza-concerto che vedrà la presentazione del libro “Le città da cantare.

Atlante semi-ragionato sui luoghi italiani cantati”, scritto da Riccardo Canesi con la prefazione di Giulio Rapetti Mogol, il più grande autore della musica popolare italiana. Tarka editore.

Il titolo della manifestazione “Innocenti evasioni… musicali” si ispira ironicamente all’omonima canzone di Mogol ma non vuole certo essere irridente nei confronti di chi vive la dolorosa esperienza del carcere.

L’evasione sarà infatti solo culturale, l’illustrazione del libro, e musicale, con l’accompagnamento di Norberto Borzacca (del gruppo Ho perso l’Hammond) che, con brevi accenni di chitarra, interpreterà alcune canzoni popolari.

All’incontro saranno presenti anche Maria Cristina Bigi, Direttrice della Casa di Reclusione, e Franco Corleone, Garante dei detenuti della Toscana.

Dopo un libro prettamente e scherzosamente geografico (Mucche allo stato ebraico), Canesi è passato all’altra sua passione e cioè alla musica popolare, ed in particolare al suo rapporto con la geografia urbana.

L’opera tratta,infatti, del legame tra canzoni e città italiane. Elenca ed analizza quelle che, soprattutto nel secondo dopoguerra, sono le più famose ed evocative, spostandosi di città in città come in un atlante.

Sarà ,quindi, sicuramente un piacere per i partecipanti di variegata provenienza geografica , ascoltare note che ricordano i paesaggi e la loro terra di origine .

Un ringraziamento particolare va all’I.I.S.”E.Barsanti” che ha reso possibile questo evento con i suoi docenti.

Don't miss the stories follow0585news and let's be smart!
Loading...
0/5 - 0
You need login to vote.
Filed in

CarraraFiere ospita i campionati regionali di tiro con l’arco 2020

Al via il 17 gennaio a Pontremoli (MS) il progetto “Ambasciatori del Territorio” a cura dei Castelli del Ducato.

Related posts
Comments are closed