I lavori per riaprire il Guglielmi». L’annuncio di fine anno di Persiani

457 Viewed redazione 0 respond

«Il primo anno intero di amministrazione: un anno importante, non soltanto per le basi che si sono gettate per il futuro, ma soprattutto per quello che si è riusciti a conseguire».

È il sindaco di Massa Francesco Persiani a parlare in occasione della conferenza stampa di fine anno che si è tenuta questa mattina, lunedì, a palazzo civico. Circondato dagli assessori Veronica Ravagli, Marco Guidi, Paolo Balloni, Andrea Cella, Nadia Marnica, dal capo gabinetto Daniele Pepe, dal presidente del consiglio Stefano Benedetti e dai delegati Giorgia Garau e Marco Amorese, il primo cittadino del Comune di Massa ha illustrato gli obiettivi raggiunti nel 2019 dall’amministrazione comunale e quelli in programma per il 2020. «È stato un anno impegnativo per tutti – ha detto il sindaco – non ci siamo fermati nemmeno un giorno. Su questo non posso che ringraziare la squadra di governo dell’amministrazione, dal vicesindaco a tutti gli assessori che con me hanno collaborato in maniera costante e giornaliera per il buon esito dell’amministrazione. Un ringraziamento ai nostri delegati della costa e della montagna, due punti di riferimento importanti per il territorio che ci aiutano a indirizzare le iniziative dell’amministrazione; un grazie al nostro segretario generale per il contributo al coordinamento dell’apparato comunale e dei lavori in giunta; un grazie al presidente del consiglio comunale che ha svolto molto bene il suo incarico permettendo di riunire il consiglio spesso così da portare a compimento i procedimenti amministrativi e un ringraziamento ai consiglieri, soprattutto quelli di maggioranza».

«Entrando nel merito – ha continuato il sindaco – vorrei assicurare sullo stato di salute del bilancio comunale, che è ottimale. È un bilancio molto positivo, siamo ad una situazione di cassa di più 11 milioni e mezzo di euro al 30 dicembre, non siamo mai andati in anticipazione di tesoreria così da risparmiare su interessi ad eventuali banche, abbiamo aumentato la spesa corrente di 3 milioni e mezzo e abbiamo fatto 8 variazioni di bilancio, giuste, corrette, determinate da maggiori introiti e non da passività». Rassicurazione necessaria dato che il bilancio di previsione non è stato ancora approvato. «L’approvazione avverrà in giunta» ha annunciato il sindaco.

«Abbiamo risanato la partecipata Asmiu e su questo abbiamo degli obiettivi importanti: nel 2020 potremo sperare di raggiungere l’obiettivo della differenziata. Abbiamo iniziato la trasformazione di Gaia e abbiamo agito con grande impulso anche all’interno di Erp, passando da amministratore unico ad un consiglio di amministrazione e inserendo un referente per il comune; con Master abbiamo cercato di lavorare al meglio evitando di inviare cartelle in ritardo. Posso dire che tutto quello che è stato fatto è stato fatto perché doveva essere fatto in questi termini. Cercheremo di migliorare il rapporto con Master e stiamo valutando il nuovo contratto di servizi mentre con Evam stiamo andando discretamente bene e stiamo sistemando le criticità alle fonti non funzionanti. Per quanto riguarda Casa Ascoli abbiamo raggiunto un buon risultato con l’apertura del Rsu Pelù».

«Altro tema importante – ha proseguito il sindaco – è stato quello dei lavori pubblici: abbiamo investito e continueremo ad investire molto. Una buona notizia la vogliamo dare: sono stati affidati i lavori per il teatro Guglielmi. Ora aspettiamo che la Procura autorizzi la ditta ad entrare, una questione di pochi giorni. I lavori come avevamo detto tra fine e inizio anno partiranno. Siamo prossimi all’inaugurazione dei primi due piani del Municipio 2, dove andrà la polizia municipale. Ci auguriamo per il 20 gennaio di poter dire che la sede è pronta».

Altro tema importante la situazione legata alla falda acquifera di Massa. «Abbiamo seguito da vicino il percorso regionale insieme al ministero che porterà alla predisposzione di un progetto. Per fortuna i dati non sono così negativi come si poteva pensare, certo c’è ancora molto da risolvere soprattutto a livello di attenzione alle responsabilità dei soggetti che hanno inquinato e continuano ad inquinare il territorio. Abbiamo monitorato la situazione del Lavello che oggi è in netto miglioramento, se vi ricordate lo scorso gennaio l’impianto era stato sequestrato. Ci siamo attivati molto per tutelare la balneazione e siamo in contatto diretto con gli assessori regionali».

Per il 2020 si preannunciano nuove assunzioni di personale: «Abbiamo preparato un piano dei fabbisogni e sono previsti dei turn over. Nel 2020 usciranno i concorsi». In arrivo anche due nuove dirigenti: Antonella Bugliani che sostituirà Santo Tavella con la modifica di alcune deleghe e un’altra donna al posto del dirigente Massimo Tognocchi. Per quanto riguarda il sociale il Comune è entrato in possesso di 6 alloggi popolari finanziati dalla Regione Toscana per un valore di un milione e mezzo di euro. Per quanto riguarda il turismo, l’amministrazione ha investito in promozione del territorio e alcuni referenti hanno partecipato a delle fiere internazionali. «Sul piano del commercio abbiamo intenzione di rimodulare il mercato settimanale anche a Marina, così com’è stato fatto a Massa». E sulla sanità, il sindaco dice: «l’offerta sanitaria non è completa, la Casa della salute non è più idonea e stiamo lavorando per trovare una nuova sede. Speriamo che questo percorso a breve porti i suoi frutti».

Don't miss the stories follow0585news and let's be smart!
Loading...
0/5 - 0
You need login to vote.

CARRARA:“Ex Mediterraneo: una vergogna per la città”

In autostrada con marijuana e ketamina

Related posts
Comments are closed