Welcome to 0585news   Click to listen highlighted text! Welcome to 0585news

Nuovo presepe vivente del Cinquale

787 Viewed redazione 0 respond

Circa centocinque figuranti accompagnati dal bue e dall’asinello ma anche cinghiali, struzzi e pecore, e ancora, trentacinque tra capanne e casette di legno perfettamente ricostruite con all’interno il fornaio, il fabbro e tutti gli antichi mestieri per riscoprire usi e costumi oggi rischiano di scomparire.

Il Presepe vivente del Cinquale è un appuntamento magico, organizzato dalla Parrocchia di San Giuseppe Artigiano, dalla Parrocchia del Cuore Immacolato Renella Cervaiolo e dal parroco Maurizio Iandolo con la collaborazione del Comune di Montignoso arrivato ormai alla ventinovesima edizione. Ogni anno infatti dal 1991 i montignosini si riuniscono partecipando o visitando questa rievocazione della natività, il risultato? Un successo: oltre 10mila persone nella passata edizione.

«Ogni anno rimango meravigliato da questa manifestazione – ha detto il Sindaco Gianni Lorenzetti accanto all’Assessore Giorgia Podestà e al Consigliere Cristiano Orsi – credo che questo sia uno dei presepi più caratteristici e unici presenti anche al di fuori del nostro territorio. I numeri delle visite sono una conferma dell’attrattività e della magia che ormai questo appuntamento riesce a richiamare, allo stesso tempo credo che possano gratificare pienamente tutti gli sforzi, l’impegno e la passione che i parrocchiani ogni anno mettono per realizzare questo appuntamento. Il messaggio di condivisione, di comunità e di pace che viene trasmesso è il regalo più bello che potessimo aspettarci per Natale».

«Ci aspettiamo molte famiglie – spiega Don Maurizio Iandolo – grazie al lavoro dei volontari sono state rinnovate molte capanne e possiamo riscoprire e valorizzare i mestieri, anche più semplici, del tempo del nostro Signore. Da quest’anno inoltre il Presepe di Cinquale è stato riconosciuto e inserito all’interno di “Terre di presepi”», iniziativa patrocinata anche dalla Regione Toscana che riunisce in un itinerario tutti i presepi viventi e le natività più caratteristiche.

La sera del 24 Dicembre, presso la chiesa in via Don Bardini, la presentazione di tutti i figuranti vestiti con gli abiti del presepe al termine della messa. La rievocazione continuerà poi il 25, il 26, e il 29 Dicembre e il 1, il 5 il 6 Gennaio dalle ore 16.30 alle 19.00.

Un’ultima sorpresa, ad aspettare i bambini in via San Giuseppe Artigiano ci sarà una guardia romana con la sua biga e porterà tutti i curiosi a visitare il presepe e il castello di Erode.

Don't miss the stories follow0585news and let's be smart!
Loading...
0/5 - 0
You need login to vote.
Filed in

La Massese al NOA in sostegno ai bambini

SONO NATE LE ‘MAGLIETTE BIANCHE’. UNA RETE NAZIONALE APERTA DI CITTADINI, COMITATI E ASSOCIAZIONI CHE RICHIEDE A GRAN VOCE LE BONIFICHE NEI LUOGHI ALTAMENTE INQUINATI D’ITALIA DENOMINATI S.I.N.

Related posts
Comments are closed
Click to listen highlighted text!