Welcome to 0585news   Click to listen highlighted text! Welcome to 0585news
12:36 am - lunedì Novembre 18, 2019

Ponteggio del Palazzo Ducale, spreco o necessità?

756 Viewed redazione 0 respond

Con un nuovo esposto del presidente del consiglio comunale Stefano Benedetti, viene integrata la sua prima denuncia al procuratore della repubblica per spreco di denaro pubblico. La denuncia ha come oggetto il ponteggio del palazzo ducale di Massa.

Benedetti quantifica i costi di tale operazione: “Oggi sono in grado di quantificare, per un importo pari ad euro 178.592, da considerare uno spreco vero e proprio di denaro pubblico in quanto destinato totalmente ai ponteggi installati sulle facciate del Palazzo Ducale e lasciati così per molto tempo, pagando il relativo canone di affitto”.

“Tutto inizia – prosegue Benedetti nel suo esposto – con la determina dirigenziale numero 1542 del 11 agosto 2017, per una somma urgenza per la messa in sicurezza della gronda del Palazzo Ducale, chiamato comunemente anche Palazzo Rosso. Ebbene la provincia in fase iniziale spende per il noleggio del periodo 12 ottobre 2017 – 12 ottobre 2018 la bella cifra di euro 105.496, oltre euro 6.344 per la consulenza di un professionista e altri 3.552 euro per un altro professionista. Successivamente e più precisamente il 06 novembre 2018, con determina 1888, la Provincia proroga il noleggio dei ponteggi di via Guidoni per un importo pari ad euro 13.333 e decide di acquistare quelli di via Alberica per euro 20.862. Poi, il 14 aprile 2019, con un’altra determina, la numero 2016, la provincia proroga ulteriormente l’affitto dei ponteggi di via Guidoni spendendo altri 29.005 euro. Il problema grosso è che si tratta di denaro pubblico, dei cittadini e la decisione di perseverare con il nolo, non provvedendo ad affidare subito ad una ditta l’intervento di messa in sicurezza, pare essere davvero una cosa inaccettabile e da condannare”.

“Anche l’importo totale della spesa di euro 178.592 – prosegue Benedetti – genera delle forti perplessità, poiché la provincia non dispone di tanti fondi ed i pochi che rimangono nelle casse, dovrebbero essere investiti sul territorio, ad esempio, nella manutenzione delle strade provinciali e delle scuole di competenza. Faccio notare che spesso durante l’inverno la provincia non dispone dei soldi per comperare il sale anti ghiaccio, necessario per mettere in sicurezza gli automobilisti. Per quanto sopra, chiedo l’integrazione all’esposto precedente e quindi l’avvio delle indagini necessarie per individuare i responsabili di tale spreco di denaro pubblico”.

Don't miss the stories follow0585news and let's be smart!
Loading...
0/5 - 0
You need login to vote.
Filed in

«ArceloMittal conosceva le criticità ambientali. Ma accettò l’accordo»

NoAru: «il sindaco indica una cosa, gli uffici un’altra. Cosa dobbiamo fare?»

Related posts
Comments are closed
Click to listen highlighted text!