Welcome to 0585news   Click to listen highlighted text! Welcome to 0585news

Prevenzione,,in salute” a Bagnone (MS) con specialisti di alto livello

474 Viewed redazione 0 respond

L’evento illustrato dall’assessore
alla sanità del Comune Gaia Ghinetti.
“ Prevenzione….Bagnone in salute e gli specialisti incontrano la popolazione di
Bagnone e della Lunigiana località montana e fanno visite e screening gratuiti”.

L’ evento è di carattere regionale ed è promosso dalla Misericordia di Bagnone
in Lunigiana (Massa-Carrara),Direttore sanitario e responsabile scientifico
dell’evento la cav. Dott. Maria Laura Valcelli e si terrà sabato 16 Novembre con
orario 9,00-14 in ambulatori allestiti nell’ Istituto Superiore “Pacinotti –
Belmesseri” – via Grottò n. 8 (Località Grottò) – Bagnone.
Nella giornata saranno
effettuati visite e screening ma anche un test di livello europeo di cui, per ora,
l’organizzazione non vuole renderne il nome, una sorpresa dunque!. Queste
comunque, le visite e screening saranno gratuitamente effettuati da specialisti,
ma grande attesa la presenza e ovviamente i consulti dell’epatologo e
gastroenterologo studioso di fama europea sui virus epatici maggiori “B” e “C”
prof. dott. Ferruccio Bonino che sarà affiancato dal dott. ingegner Francesco
Faita ricercatore del Consiglio nazionale delle Ricerche il CNR e Phd: eco color
doppler delle carotidi il meglio noto TSA consulto neurologico per prevenzione
ictus; elettrocardiogramma e lettura, consulto nutrizionale;consulto chirurgico;
consulto senologico e prevenzione del tumore al seno; visita epatologica;
consulto oculistico e test visivo, tst udito; consulto ortopedico: prevenzione
patologie grosse articolazioni; consulto terapia antalgica; consulto internistico,
reumatologico; Medicina nucleare, consulto diabetologico e rilievo glicemia,
rilievo pressione arteriosa, peso,altezza, girovita; valutazione massa magra e
grassa. L’evento si tiene in collaborazione con il Comune di Bagnone, il Servizio
di emergenza territoriale “118” di Massa-Carrara-Versilia, il Coordinamento
provinciale delle Misericordie apuane retto da Fausto Casotti ed ha il patrocinio
di: Regione, Amministrazione provinciale Massa-Carrara; Azienda Sanitaria
Nord Ovest; Fondazione Toscana” Gabriele Monasterio” per la Ricerca Medica e
di Sanità Pubblica; F.T.D.Federazione Regionale Associazioni Toscane
Diabetici; Società della Salute Lunigiana ed altri Enti ed Associazioni. La
“Giornata” è illustrata da Gaia Ghinetti consigliere con deleghe alle politiche
sociali, pari opportunità, associazionismo, sanità del Comune di Bagnone. “ La
nostra “Giornata” verterà soprattutto sul rischio cardio vascolare e le malattie
metaboliche. “Gli ospedali di Pontremoli e Fivizzano, i medici di famiglia tutti
della Lunigiana nonché le varie strutture ambulatoriali lottano ogni giorno anche
per la prevenzione e la cura ( in base alla competenza di ciascuno) dell’infarto.
Non vogliamo sostituirci a nessuno ma desideriamo, come Amministrazione
comunale con la Misericordia contribuire a fare prevenzione – dice Gaia Ghinetti
– ciò a nostro avviso consente di ridurre il rischio di sviluppare delle malattie,
eliminando i fattori alla loro base oppure di identificarle precocemente, in modo
da poter intervenire quanto è più facilmente trattabile e le probabilità di

guarigione sono più elevate. Il risultato che si ottiene non comporta solo la
riduzione del rischio di ammalarsi, ma anche una migliore qualità della vita. È
importante poi che occasioni come queste prendano forma anche in frazioni più
piccole e lontane dai grandi centri, perché è bene ricordare che per la salute non
esiste periferia. “ Ghinetti aggiunge ancora: “le malattie cardiovascolari e gli ictus
ischemici rappresentano le principali cause di morte a livello globale e sono
state responsabili nel solo 2016 di 15,2 milioni di decessi. In Italia le cose non
sono differenti, infatti, citando i dati dell’Istituto Superiore di Sanità, le malattie
cardiovascolari rappresentano ancora la principale causa di morte, essendo
responsabili del 44% di tutti i decessi. In particolare, la cardiopatia ischemica è
ancora la prima causa di morte (28%), mentre gli accidenti cerebrovascolari
sono al terzo posto (13%), dopo i tumori. Ma, oltre alla elevata mortalità, queste
patologie si contraddistinguono per l’elevata tendenza a cronicizzare che spesso
inficia notevolmente la qualità della vita dei soggetti interessati ed incide in
maniera altrettanto significativa sulla spesa sanitaria in termini di costi per le
terapie ed esami diagnostici. I fattori di rischio giocano un ruolo cruciale nello
sviluppo di tali patologie, ma non sono tutti uguali. Infatti, questi si dividono in
“modificabili”, ovvero suscettibili di correzione (dislipidemia, ipertensione,
diabete, obesità, fumo e sedentarietà), e “non modificabili” (età, sesso maschile,
familiarità positiva per malattie cardiovascolari e diabete). Pertanto, una decisa
azione preventiva deve essere attuata sin dalla giovane età al fine di
riconoscere i soggetti a maggior rischio e sensibilizzare la popolazione ad
alcune corrette abitudini tese a garantire uno stile di vita sano. Un regime
alimentare equilibrato, caratterizzato da un elevato apporto di vegetali, una base
lipidica costituita da olio extravergine d’oliva ed un limitato apporto di latticini a
basso tenore di grassi rappresenta il punto di partenza per intraprendere un
corretto regime preventivo. L’attività fisica, poi, gioca un ruolo cruciale sinergico
con quello dell’alimentazione. In particolare, per bambini ed adolescenti (5-17
anni) le raccomandazioni indicano la pratica di almeno 60 minuti al giorno di
attività fisica intensa, da raggiungere in maniera graduale, ed attività che
rafforzino l’apparato muscolo-scheletrico almeno 3 volte a settimana. Per gli
adulti, invece, si raccomandano attività prevalentemente aerobiche di circa 150
minuti a settimana o attività moderatamente vigorose di circa 75 minuti a
settimana. Inoltre, andrebbero praticate attività di rafforzamento muscolare per 2
o più volte a settimana. Altro passo imprescindibile è l’abbandono del
tabagismo. Le conseguenze benefiche di tale scelta non solo comportano un
miglioramento dei valori pressori, ma risultano decisive anche nella prevenzione
delle malattie respiratorie. Detto questo ci auguriamo che massiccio sia la
presenza a questa “Giornata” per effettuare gratuitamente visite e screening
gratuiti, Un ringraziamento alla nostra Misericordia organizzatrice della
“Giornata”, la dirigente scolastica dell’ Istituto Superiore “Pacinotti – Belmesseri”,
il prof. Dott. Ferruccio Bonino, tutti gli specialisti, ed in definitiva, chi ha dato e
sta dando….una mano per la buona riuscita dell’evento.
Nelle foto: l’assessore Ghinetti, una veduta del “Belmesseri –Pacinotti”

Don't miss the stories follow0585news and let's be smart!
Loading...
0/5 - 0
You need login to vote.

“Qualità e umanizzazione, aver cura delle professioni di cura”. Il convegno a Marina di Massa

Attesa per il test “rivoluzionario” sul capello che può dare importanti informazioni di screening sullo stato di salute della persona

Related posts
Comments are closed
Click to listen highlighted text!