Welcome to 0585news   Click to listen highlighted text! Welcome to 0585news
8:05 pm - lunedì aprile 22, 2019

Terre di Canossa: cento auto d’altri tempi passano da Massa

313 Viewed redazione 0 respond
Canossa

Centocinque equipaggi provenienti da sedici nazioni e ben ventisette case automobilistiche rappresentate: sono i numeri di “Terre di Canossa 2019”, la competizione per vetture d’epoca che quest’anno farà tappa anche a Massa. Come spiegano gli organizzatori sarà un’edizione rosa e verde: rosa perché il 40% dei partecipanti saranno donne, e verde perché ci sarà un’attenzione alla eco-sostenibilità con due azioni concrete: la riduzione dell’impatto ambientale dell’evento e l’azzeramento delle emissioni di Co2, compensate con la piantumazione di alberi.

La gara quest’anno si svolge su un percorso di circa 650 chilometri. Dall’11 al 14 aprile le auto in gara viaggeranno tra Emilia, Liguria e Toscana, valicando passi, esplorando paesaggi montani e marini e attraversando città d’arte. La competizione prevede 6 prove di media e 65 prove a cronometro studiate anche nel rispetto delle auto meno recenti e meno manovrabili e di chi compete col vecchio cronometro meccanico. E la fatica della gara sarà intervallata da momenti conviviali che consentiranno di gustare la migliore cucina e i prodotti tradizionali delle località attraversate.

L’arrivo a Massa della tappa del “Terre di Canossa” è previsto nel tardo pomeriggio di venerdì 12 aprile. Le auto partiranno il mattino da Salsomaggiore Terme, alle ore 10,00. Attraversando le colline parmensi, si dirigeranno verso l’Autodromo di Varano de’ Melegari per un gruppo di prove a cronometro in circuito. Da lì, lungo le strade dell’Appennino attraverso il Passo della Cisa, giungeranno a Berceto e a Borgo Val di Taro e poi, attraverso il Passo della Cappelletta, svalicheranno sino a giungere a Massa, dove sono attesa in piazza Aranci alle ore 19,00. Subito dopo gli equipaggi si sposteranno al Castello Malaspina per una cena al tramonto.
La gara sportiva terminerà il 14 aprile a Reggio Emilia. «Anche quest’anno viene adottato volontariamente il protocollo CarbonZero, che impone l’adozione di tutte le misure utili alla riduzione dell’impatto ambientale – spiega la responsabile comunicazione di Terre di Canossa Francesca Azzali – e calcola le emissioni residue di gas climalteranti. Le emissioni verranno poi completamente azzerate tramite la piantumazione di nuovi alberi nell’appennino tosco-emiliano». Presenti in conferenza stampa a palazzo civico il sindaco Francesco Persiani e l’assessora Nadia Marnica con la manager Francesca Azzali di Terre di Canossa , Umberto Rossi dell’Aci storica locale e Enrico Sarcone dell’Associazione Civici Apuani, che si è fatta promotrice della tappa massese dell’evento sportivo-turistico. Il sindaco Francesco Persiani ha ringraziato gli organizzatori e ha sottolineato che l’iniziativa è stata accolta con soddisfazione dall’amministrazione comunale.

Don't miss the stories follow0585news and let's be smart!
Loading...
0/5 - 0
You need login to vote.
comune carrara

Consiglio solenne per commemorare il 74° anniversario della Liberazione di Carrara

FB-IMG-1554803975393

Stroncato a 48 anni da un malore improvviso grande tifoso della Carrarese

Related posts
Comments are closed
Click to listen highlighted text!