Welcome to 0585news   Click to listen highlighted text! Welcome to 0585news
8:08 pm - lunedì aprile 22, 2019

Attesa per tre convegni: in primo piano l’infarto. Si presenteranno i dati dello screening effettuato dall’Osoedale del Cuore sulla popolazione a Montignoso e sulla rete stemi in Lunigiana

245 Viewed redazione Commenti disabilitati su Attesa per tre convegni: in primo piano l’infarto. Si presenteranno i dati dello screening effettuato dall’Osoedale del Cuore sulla popolazione a Montignoso e sulla rete stemi in Lunigiana
BERTI

Tre importanti convegni sanitari attendono la nostra provincia. Il
primo si terrà l’11 maggio nel castello di Terrarossa in Lunigiana.

E’
organizzato dalla Fondazione Monasterio ed il titolo è “La rete
Stemi della provincia di Massa Carrara”. Come è noto l’infarto
miocardico acuto appunto lo STEMI continua a rappresentare una
delle più importanti sfide della cardiologia moderna. Ottima la rete
creata in Lunigiana e nel resto della nostra provincia per lottare
contro lo Stemi. In proposito il dottor Sergio Berti Direttore

BERTI
dell’Unità operativa complessa di Cardiologia Diagnostica ed
Interventistica Ospedale del Cuore della stessa Fondazione “G.
Monasterio” parlando dell’infarto miocardico acuto disse:”La nostra
rete dello STEMI è stata una delle prime in assoluto nel nostro
paese. La rete ha iniziato a muovere i primi passi nei primi mesi
dell’anno 2000 tra mille difficoltà. Dal 2006 abbiamo iniziato
raccogliere tutte le informazioni che potevano aiutarci a migliorare
l’efficienza della nostra rete, tempi di percorrenze delle ambulanze,
tempo nel quale il team di sale era in grado di eseguire l’intervento
di angioplastica etc. Questo grande patrimonio culturale di dati ci ha
consentito di migliorare progressivamente l’efficienza della rete
facendo registrare una costante e progressiva riduzione dei tempi
che intercorrono tra il momento in cui viene fatta la diagnosi e il
momento in cui viene riaperta la coronaria.”
Negli ultimi due anni la nostra rete, che comprende i territori della
Lunigiana, dei territori di costa di Massa e Carrara e quello della
Versilia, si è confermata come prima in Italia per numero di infarti
STEMI trattati all’anno (dati Societa italiana di Cardiologia
interventistica 2016 e 2017), con un numero di casi costantemente
sopra 400, più di uno al giorno. Tutto questo perché l’infarto
miocardico acuto STEMI continua a rappresentare, appunto, una
delle più importanti sfide della cardiologia moderna. “Inoltre sempre
l’11maggio ma nella sala di Villa Shiff a Montignoso, la Fondazione

MontignosoComuneVillaSchiffViaFondaccioMAX_9204

Monasterio con l’Unità operativa Immagine ed altri presenteranno i
dati dello screening effettuati dal 2009 ad oggi sulla popolazione
montignosina di età compressa tra i 44 ed i 74 anni. Ad oggi ha
aderito ben oltre il 56 per cento. Lo screening che continua ancora
è mirato alla prevenzione del tumore polmonare e delle malattie
cardio vascolari. Una iniziativa questa pare unica al mondo.
Altro convegno significativo quello organizzato dall’Ordine
provinciale professioni infermieristiche di Massa Carrara che per
due giorni 17 e 18 maggio si terrà nella sala della Resistenza ed in
diversi spazi di Palazzo Ducale. “L’infermiere tra la persona e le
tecnologie” questo il tema dell’incontro del primo giorno; il secondo
giorno, invece, da parte di personale infermieristico esperto su
simulatori si potranno vedere le varie simulazioni nel settore
emergenza ed altro.” Infine sempre l’11maggio ma nella sala di Villa
Shiff a Montignoso, la Fondazione Monasterio con l’Unità operativa
Immagine ed altri presenteranno i dati dello screening effettuati dal
2009 ad oggi sulla popolazione montignosina di età compressa tra i
44 ed i 74 anni. Ad oggi ha aderito ben oltre il 56 per cento. Lo
screening che continua ancora è mirato alla prevenzione del tumore
polmonare e delle malattie cardio vascolari. Una iniziativa questa
pare unica al mondo.
Nelle foto: il dr Sergio Berti e un’immagine del Comune di
Montignoso

Don't miss the stories follow0585news and let's be smart!
Loading...
0/5 - 0
You need login to vote.
Filed in
Dr Andrea nicolini direttore centrale 118 Alta Toscana

Il 118 servizio basiliare per l’emergenza urgenza territoriale. 100 mila interventi l’anno e migliaia di chiamate nel comprensorio Alta Toscana.

PROGRAMMA-Preliminare-WEB-678x381

PISA:Congresso Fondazione Toscana Gabriele Monasterio “Le Professioni Sanitarie in Area Cardiovascolare: Assistenza, Ricerca e Formazione” – 2/3 aprile 2019

Related posts
Comments are closed
Click to listen highlighted text!