Welcome to 0585news   Click to listen highlighted text! Welcome to 0585news
3:53 pm - sabato marzo 25, 9111

L’accordo raggiunto Centrale 118 –Ospedale del Cuore a Massa per il progetto regionale ecmo e all’Opa sabato anche i supereoi acrobatici

521 Viewed redazione Commenti disabilitati su L’accordo raggiunto Centrale 118 –Ospedale del Cuore a Massa per il progetto regionale ecmo e all’Opa sabato anche i supereoi acrobatici
Suereroi 1
Share the joy
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  

Grande attesa per il convegno interregionale “Principi e metodiche di assistenza cardio-respiratoria in età pediatrica” che si terrà sabato prossimo 16 marzo, inizio ore 9 nella sala convegni dell’Ospedale del Cuore Opa Massa.

 

E’ organizzato dalla Fondazione Toscana Gabriele Monasterio per la Ricerca Medica e di Sanità Pubblica CNR – Regione Toscana. Specialisti di “alto calibro!” provenienti oltrechè dall’Ospedale del Cuore: Opa di Massa, Ospedale “Mayer” Firenze; Ospedale Giovanni XXIII , Bergamo; Ospedale Careggi Firenze e dalla Centrale Operativa 118 Alta Toscana .

Ecmo-unit

 

L’incontro ha l’obiettivo di illustrare il progetto Ecmo Team pediatrico . Importante l’accordo raggiunto tra Ospedale del Cuore e Centrale operativa 118 Alta Toscana diretta dal Dottor Andrea Nicolini. Come è nota a questa Centrale fanno capo i comprensori di Massa-Carrara, Lucca, Versilia. Si tratta di un servizio innovativo che coprirà tutta la Regione Toscana, fino ad ora non esistente in maniera strutturata che intende garantire una terapia appropriata ed in tempi rapidi a tutti i pazienti per assicurare un sistema efficace di trattamento di gravi patologie cardio-respiratorie in età pediatrica. Grazie appunto ad un Team multidisciplinare disponibile H/24 raggiungerà in tempi brevissimi il paziente intervenendo con il trattamento salvavita per poi – una volta stabilizzato – trasferirà il piccolo paziente presso la struttura l’Ospedale del Cuore di Massa per il trattamento e la cura per competenza importante, quindi l’accordo con il 118 .

Supereroi 2

 

“Il nostro accordo – dice il dottor Andrea Nicolini – Direttore della Centrale 118 Alta Toscana copre i comprensori di: Massa Carrara- Lucca e Viareggio – è insito nelle funzioni del 118 ed è importante per permettere il trasporto dell’equipe Ecmo composta da specialisti laddove deve essere trasportata.”. Come avviene l’allertamento? “ E’ l’Opa che viene allertata quando c’ la necessità di avere Ecmo e ovviamente l’equipe, l’’ospedale del cuore ci allerta e noi forniamo ambulanza con autista che provvedere ad installare sul mezzo di soccorso l’apparecchiatura ecmo e, ovviamente, il team formato da cinque componenti perché – come è noto – sull’ambulanza non possono salire più di sette persone autista e paziente compreso. Nel caso che venga deciso anziché cinque componenti ma quattro allora sul mezzo sale un soccorritore abilitato come da normativa”. Dunque un mezzo disponibile 24 h per 365 giorni all’anno? “Certamente”. Quanti interventi effettuate ogni anno? “Circa centomila e facile immaginare quanto siano numerose le chiamate.
In che consiste Ecmo? Si tratta di realizza un servizio innovativo, fino ad ora non esistente in maniera strutturata che intende garantire una terapia appropriata ed in tempi rapidi a tutti i pazienti per assicurare un sistema efficace di trattamento di gravi patologie cardio-respiratorie in età pediatrica. Grazie appunto ad un Team multidisciplinare disponibile H/24 raggiungerà in tempi brevissimi il paziente intervenendo con il trattamento salvavita per poi – una volta stabilizzato – trasferirà ilpiccolo paziente presso la struttura  l’Ospedale del Cuore di Massa per il trattamento e la cura per competenza .

“”Il nostro accordo – dice il dottor Andrea Nicolini Direttore della Centrale 118 Alta Toscana  copre i comprensori di: Massa Carrara- Lucca e Viareggio – è  insito nelle funzioni per permettere  il trasporto dell’equipe ecmo laddove deve essere trasportata.” Come avviene l’allertamento? “ E’ l’Opa che viene allertata quando c’ è la necessità di avere Ecmo e ovviamente l’equipe; l’ospedale del cuore ci allerta e noi entro venti minuti dalla chiamata forniamo ambulanza con autista che “raccoglie” all’Opa il team Ecmo composto da sei persone che provvedono ad installare  tutto il delicato   strumentario Ecmo.  Come è noto sull’ambulanza non possono salire più di sette  persone autista e paziente compreso. Nel caso che venga  deciso di far salire anziché cinque persone  ma quattro allora sul mezzo sale un soccorritore abilitato  come da normativa”. Quanti interventi effettua ogni anno il 118? “ Oltre cento mila. Superfluo dire che il 118 è numero unico nazionale dell’emergenza sanitaria unico su tutto il territorio nazionale, di riferimento per tutti i casi di richiesta di soccorso sanitario.

Suereroi 1

E’ attivo 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno.
Si può chiamare da qualsiasi telefono, senza prefisso e gratuitamente. 

Al 118 risponde una Centrale Operativa, con personale sanitario qualificato, che assegna un codice di priorità, decide il mezzo di soccorso adeguato, ed, eventualmente, sceglie l’ospedale, tenendo conto delle condizioni, delle necessità della persona soccorsa e del luogo di provenienza della chiamata.  Il 118 può contattare Vigili del Fuoco, Forze di Polizia, Capitaneria di Porto, Guardia Costiera, Soccorso Alpino. Il 118 può attivare l’elisoccorso.” Il Direttore della Centrale operativa infine ricorda che:” Il 118 viene allertato da chi ne ha necessità   per le situazioni di emergenza e urgenza, come nel caso di: difficoltà o assenza di respiro dolore al petto; perdita di coscienza prolungata (la persona non parla e non risponde); trauma e ferite con emorragie evidenti incidente stradale, domestico, sportivo, agricolo, industriale; infortuni sul lavoro; ed altro” .” Intanto sabato dalle 11,30 alle 13,30  all’ospedale del cuore grande esibizione per i piccoli pazienti  dei “Supoereroi acrobatici” che arriveranno dal…cielo. Saranno Capitan America, Spiderman, Ironman e Hulk a rendere indimenticabile la mattinataI loro Supereroi preferiti, infatti, faranno loro una visita a sorpresa scendendo dal tetto dell’ospedale dove sono ricoverati per combattere la più importante delle loro battaglia: quella contro la malattia. Mentre i Supereroi scenderanno e si affacceranno alle finestre per salutare i bambini, all’interno del reparto passeranno in visita, portando doni e sorrisi altri eroi di cartoni animati e fumetti come Frozen, Minnie, Masha e Orso A travestirsi regalare una giornata di svago ai bambini ricoverati saranno i manager e i tecnici di EdiliziAcrobatica, azienda leader in Italia nel settore dell’edilizia in doppia fune di sicurezza. Scopo dell’iniziativa ideata da EdiliziAcrobatica che già da qualche anno dà vita alle calate dei Supereroi negli ospedali italiani, è offrire a uno spettacolo che possa regalare una giornata diversa a tutti i piccoli pazienti costretti dalla malattia a trascorrere le loro giornate in reparto. 

Nelle Foto: il dottor Nicolini ; immagini dei supereroi, un’immagine dell’Ecmo 

Nicolini

Fondazione Monasterio Massa

");
Don't miss the stories follow0585news and let's be smart!
Loading...
0/5 - 0
You need login to vote.
piazza-del-duomo

Pontremoli,Stangata agli amici dei piccioni. Ecco le multe

Camp Reg Juniores 2019 (29)

Domenica 17 a Sesto Fiorentino il “45° Trofeo Fiorelli” di Bocce coi migliori giovani da tutta Italia

Related posts
Comments are closed
Click to listen highlighted text!